Recensioni

Sunday, 17 September 2017 23:19

Valerian e la città dei mille pianeti, recensione film fantascientifico di Luc Besson Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Arriva questa settimana al cinema l'atteso film fantascientifico Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson (podcast sul film, speciale film del mese, panel di presentazione Lucca Comics 2016: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Ogni volta che un regista decide di affrontare la fantascienza si trova di fronte a una serie di difficoltà tecniche, registiche e produttive superiori a ogni altro genere. Difficoltà di cui però è ben consapevole. Ma ve ne sono altre, però, occulte e subdole che lo attendono inesorabilmente: la più pericolosa è l'aspettativa. Quando ci troviamo a guardare un film di fantascienza noi spettatori vorremmo essere portati in un mondo nuovo e innamorarci di esseri mai visti prima, vorremmo essere sorpresi, incantati, stupefatti. Successe alla fine degli anni Sessanta con 2001 Odissea nello spazio, poi dieci anni più tardi con Guerre Stellari e ancora all'inizio degli Ottanta con Blade Runner. Infine abbiamo dovuto attendere il 2009 quando Cameron reinventò il 3D con Avatar fornendo nuovi stimoli a sensi e fantasia. Prima, durante e dopo tutto un già visto.

E purtroppo anche Valerian e la città dei mille pianeti, ultimo film di Luc Besson (Il quinto elemento), non deroga: la visione del suo 28°secolo è solo una sintesi dei quattro capostipiti del cinema di fantascienza e non un nuovo pilastro sul quale costruire il futuro. Se i fumetti di Christin e Mezieres, dai quali Besson ha tratto il film, avevano all'epoca influenzato i futuri cineasti, la stessa operazione non è riuscita al regista francese che ha preferito non correre rischi e percorrere strade più sicure, per puntare tutto sugli effetti speciali. Valerian finisce così per essere un buon film d'intrattenimento, una spettacolare e coloratissima avventura stellare ma incapace di generare quello stupore che speri sempre ti possa annichilire. Valerian è il miglior agente dello spazio. Viaggia da una dimensione all'altra in missione per il governo. Qui lo troviamo con la sua sua nuova partner, Laureline, in viaggio verso il pianeta deserto di Kirian per recuperare e mettere in salvo l'ultimo Mul Converter sopravvissuto, un esserino capace di riprodurre all'infinito la preziosa materia necessaria a ricreare un pianeta scomparso anni prima. Ma il Converter serve misteriosamente anche all'ambiguo comandante Filitt, rifugiato nella grande stazione spaziale Alpha, conosciuta da tutti come la Città dei Mille Pianeti. La missione solo apparentemente semplice si complica quando Laureline viene rapita e Valerian dovrà affidarsi a una risma di eccentrici alleati per salvare la compagna.

Divertente e vivace Valerian e la città dei mille pianeti è un'avventura vissuta attraverso diverse piegature, presentandosi di volta in volta come una commedia romantica, una funambolica corsa a perdifiato, un dramma sociale e naturalmente come un divertissement di classe. Besson carica il suo film di effetti esaltando il 3D e fornendo a tratti delle accelerate formidabili. Forse la ridondanza estetica va a scapito di un tratteggio psicologico dei personaggi troppo superficiale. Valerian (Dane Dehaan - Amazing Spiderman 2), coraggioso e vanesio, non evolve granché durante le due ore e mezza abbondanti del film, e Laureline (Cara Delevingne - Città di carta) si va a inserire perfettamente nella parata di eroine create da Besson in carriera, aggiungendo ben poco di nuovo. E se anche Clive Owen (Sin City) dipinge un cattivo senza spessore, le sorprese arrivano da due non attori: Herbie Hancock e Rihanna, volti meravigliosi capaci illuminare lo schermo anche se per soli pochi istanti.

Read 792 times Last modified on Sunday, 17 September 2017 23:34

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Il Re Leone film 2019, podcast recensione del nuovo live action Disney
  • Locarno Film Festival 2019: The Nest - Il nido di Roberto De Feo, recensione
  • Locarno Film Festival 2019: Diego Maradona di Asif Kapadia, recensione
  • Locarno Film Festival 2019: 7500, recensione del thriller con Joseph Gordon Levitt

Sta per arrivare nei cinema di tutto il mondo il nuovo film Disney in live action, Il Re Leone, rivisitazione del successo d’animazione Disney del 1994: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

arriva nella sezione speciale Crazy Midnight in Piazza Grande il primo interessante lungometraggio di Roberto De Feo The Nest-Il Nido

Read More

Il nuovo documentario del premio Oscar Asif Kapadia dedicato a Diego Maradona è stato proiettato in Piazza Grande al Locarno Film Festival 2019 la notte di Ferragosto: ecco qui di seguito la nostra recensione del film in uscita prossimamente al cinema.

Read More

Presentato in anteprima nazionale alla 72°edizione del Locarno Film Festival 2019 il film 7500 di Patrick Vollrath con Joseph Gordon-Levitt un thriller teso e lucido tutto ambientato in una cabina d’aereo: ecco qui di seguito la recensione in anteprima.

Read More