Recensioni

Thursday, 14 July 2016 14:30

The Legend of Tarzan recensione: una nuova avventura in live action nel Congo di fine '800

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana nei cinema The Legend of Tarzan, nuovo film di David Yates con Alexander Skarsgard e Margot Robbie :Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

La rielaborazione del classici d’animazione in live action a Hollywood è ormai un trand cinematografico di ampio successo, conseguenza dei tempi cambiati e miti filmici che trovano una riscoperta da parte del pubblico odierno. Anche Warner Bros, dopo Universal e Disney, si è lanciata nel filone e aggiorna/riscrivere in chiave storica e avventurosa la storia di Tarzan. Però il nuovo adattamento non racconta la storia dell’uomo allevato dalle scimmie, ma bensì il ritorno nella terra natia in Congo per amore verso i suoi genitori adottivi. Tarzan è in questo nuovo film adulto, inserito nella società inglese e solo per ragioni diplomatiche riportato a portare la pace tra le tribù del paese africano dove il re del Belgio sta per far scoppiare una guerra per impossessarsi dei ricchi giacimenti di diamanti che si trovano nelle giungla sperduta della nazione.

L’inizio è al quanto originale e interessante perché le premesse potevano portare ad una nuova visione della storia di Tarzan, ma una volta giunti in Congo la magia di una nuova avventura cinematografica si dissolve ne lasso di pochi istanti, lasciando spazio ad un film di mera azione e lotta fra le tribù che non convince per spettacolarità ed effetto. Protagonisti sono lo statuario Alexander Skarsgard che, a parte la presenza fisica, non convince nella parte per rigidità e poco carisma. Il personaggio di Margot Robbie, la moglie di Tarzan, è forse un po’ più interessante ma anch’essa viene sfruttato poco. Al loro fianco ci sono due attori quanto mai sprecati come Christoph Walz nel ruolo dell’ambasciatore commerciale del re del Belgio, ridotto a macchietta di uno dei suoi tanti personaggi già visti e rivisti in precedenti film, a cui si aggrega con eguale enfasi Samuel L. Jackson, anch'egli ridisegnato sul modello di Fury visto in Avengers.

La sceneggiatura è molto blanda e semplice ma con qualche velleità artistica che non si confà al timbro dato dal film che vorrebbe avere un certo “tono” serio e storico ma che sortisce un effetto controproducente, rallentando la dinamica dei fatti e il coinvolgimento del pubblico da un punto di vista narrativo. Non aiuta alla resa del film la regia di David Yates, decisamente al di sotto di film che lo hanno reso noto, come i 4 film della saga Harry Potter, con inquadrature spesso fuori registro e molto pretenziosi pensando di essere in un’avventura stile Fiitzcarraldo ma  l’effetto scenico e cinematografico è di una caratura da B-Movie scarso appeal. Si ha così la sensazione di assistere ad un’avventura che di avventuroso ha poco e niente dall'inizio alla fine, non colpisce né per emozioni né per spettacolarità, anche per colpa di una CGI troppo approssimativa. Una grossa occasione sprecata per confermare la nuova fabula in live action, peccato. 

Read 1562 times Last modified on Thursday, 14 July 2016 14:53

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Elvis, video recensione del nuovo colorato film di Baz Luhrmann con Austin Butler, Tom Hanks
  • I giovani amanti video recensione del nuovo film di Carine Tardieu con Fanny Ardant, Melvil Poupaud

E' appena uscito al cinema il nuovo colorato film di Baz Luhrmann, Elvis con Austin Butler, Tom Hanks: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More

E' appena uscito al cinema il melodramma francese I giovani amanti diretto da Carine Tardieu con Fanny Ardant, Melvil Poupaud: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la video recensione.  

Read More