Recensioni

Thursday, 28 January 2016 19:21

The hateful eight, recensione: la sinfonia western di Quentin Tarantino Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Cinetvlandia era presente al cinema Arcadia di Melzo all'anteprima italiana in 70 mm di The hateful eight, ottavo film della carriera di Quentin Tarantino. Un film potente, epico e tragico come nella migliore tradizione del regista. Ecco la recensione.

Cinetvlandia è anche su Facebook e Twitter

Un film di Tarantino non è mai un film qualunque, perché il suo non è un talento qualunque, la sua idea di cinema non è qualunque, la sua cultura non è qualunque. In un film di Tarantino non c’è mai solamente un film (“non riuscirò mai a fare tutti i film che ho in mente, quindi ne giro un po’ tutti insieme una sola volta”, ha detto scherzando il regista presentando il film alla prima italiana) e in quest’ultimo The hateful eight se ne possono contare almeno cinque: un western, un giallo, un dramma d’ambiente, un horror e una tragedia. Il tutto inserito in un contesto tra il teatrale e l’operistico. Insomma, un tripudio di endorfine euforizzanti per la testa e gli occhi. Strutturato come una piece teatrale, con tanto di Ouverture morriconiana, intervallo e atto finale, il film si apre su una diligenza che corre veloce sulle nevi del Wyoming. I due passeggeri, il cacciatore di taglie John Ruth e la sua preda Daisy Domergue, sono diretti a Red Rock, dove Ruth è destinato a riscuotere la taglia e Daisy a penzolare dal patibolo. Sulla strada incontreranno il maggiore Marquis Warren, un cacciatore di taglie anch’egli, ricercato sia da sudisti che da nordisti, e Chris Manninx, un rinnegato dei Confederati. Una bufera di neve, però, li costringe a fermarsi all’emporio di Minnie dove i nostri troveranno altri quattro personaggi misteriosi, anch’essi diretti per diversi motivi a Red Rock e bloccati dalla tormenta.  Otto uomini chiusi in una stanza, una condannata manipolatrice, una taglia da 10 mila dollari da riscuotere e altri segreti da non rivelare sono la base di The hateful eight, un film poderoso, scritto magnificamente da Tarantino e recitato altrettanto bene da gruppo di attori che meglio non si poteva amalgamare. Anche i tempi cinematografici, decisamente più lenti e dilatati del solito, sono stati pensati in modo da far crescere la tensione per poi lasciarla deflagrare potente e devastante nella seconda parte. The hateful eight è un film importante per il cinema (come quasi tutti quelli della carriera di Tarantino) perché ancora una volta e forse più di ogni altra volta, riesce a rinnovare generi e stilemi senza abbandonare la tradizione.

Read 1458 times Last modified on Thursday, 28 January 2016 20:41

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Planet of the Apes - Il Pianeta delle scimmie saga: L'altra faccia del pianeta delle scimmie video recensione
  • Planet of the Apes saga: Il pianeta delle scimmie, video recensione del cult fantascientifico con Charlton Heston
  • MIB saga: Men in black 3 video recensione del film con Will Smith, Tommy Lee Jones e Josh Brolin
  • MIB saga: Men in black video recensione della commedia fantascientifica con Will Smith e Tommy Lee Jones

Dopo il film del 1968, il secondo capitolo del franchise Planet of the apes - Il pianeta delle scimmie uscì nel 1970 con il titolo L'altra faccia del pianeta delle scimmie: ecco qui sotto la nostra video recensione sul film e sugli extra presenti nel blu-Ray.

Read More

Dopo aver recensito la saga Men in black, per aderire alla campagna #iorestoacasa ci dedichiamo ad un altro franchise fantascientifico come quello di Planet of the Apes - Il Pianeta delle scimme: ecco qui di seguito la video recensione del primo film del 1968 diretto da Franklin J. Schaffner e con protagonista Charlton Heston.

Read More

Prosegue il nostro viaggio con la saga MIB: questa volta vi proponiamo la video recensione di Men In black 3 e degli extra presenti nel blu-Ray. Il film vede protagonisti ancora una volta Will Smith e Tommy Lee Jones, insieme alla new entry Josh Brolin.

Read More

Per la campagna #iorestoacasa noi di Cinetvlandia stiamo vedendo un po' di vecchi uscite in home video per invogliarvi a recuperare un po' di film da vedere o rivedere: parliamo della saga Men in black e lo facciamo, naturalmente, con il primo film di Barry Sonnenfeld, con protagonisti la strana coppia Will Smith e Tommy Lee Jones, uscito nel 1997. Ecco qui di seguito la nostra video recensione del film e gli extra del blu-Ray.

Read More