Recensioni

Thursday, 10 November 2016 09:31

Sing Street, recensione: tanta voglia di vivere e sognare al ritmo della musica anni'80

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema Sing Street, film di John Carney con Jack Reynor, Aidan Gillen e Lucy Boynton: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Anni'80, musica leggera Pop rock adolescenziale e tanta voglia di sognare un futuro migliore. Questi sono gli ingredienti ben mixati della pellicola che ci catapulta nella Dublino di 30 anni fa per seguire la storia di un giovane e dei suoi amici che vorrebbero sfondare nel mondo della musica e lasciare la propria città natia. Motore di tutto questo è il fascino di un'ammaliante perfettamente calata nel periodo e nella parte Lucy Boynton  che interpreta Raphina, una modella agli esordi e con tanti sogni nel cassetto. Il protagonista Cosmo (Ferdia Walsh-Peelo) vuole far colpo su di lei e trascinarla in una storia d'amore diversa da quella che ha, decisamente non soddisfacente. Quale mezzo migliore che la musica rock pop del periodo per fare colpo?

Sing street è un film di formazione sull'adolescenza, sulla vita e sulla voglia di vivere al massimo del suo entusiasmo quel periodo. E' una sorta di Il tempo delle mele girato nel 2016, sicuramente la miglior opera cinematografica di John Carney (Tutto può cambiare, Once) che ne firma anche la sceneggiatura. La musica è la cornice che annovera brani dei Cure, Motörhead, Duran Duran, The Jam, i personaggi ne sono il cuore pulsante e la storia. Fin dai primi istanti non solo veniamo catapultati indietro nel tempo, in un contesto storico ben preciso, ma ne assorbiamo l'umore, la magia leggera della decade e la voglia di lasciarsi andare e tornare tutti adolescenti per un'ora e quaranta. Il set è quello giusto, il contesto sociale anche, e il cast è perfetto e magnetico. Cosmo vive in una famiglia in crisi economica e per questo deve cambiare scuola, dall'altra parte c'è Raphina anche lei di umili provenienze e con la totale assenza di una famiglia alle spalle. I due s'incontrato perchè il protagonista la vuole nel suo primo video clip musicale della band "Sing street", tratto da una canzone scritta per lei "The Riddle Of The Model". Inizia con questo incontro la loro storia d'amore che è specchio fedele, romantico e sognatore del particolare periodo della vita che tutti noi abbiamo attraversato o dobbiamo ancora attraversare.

Una regia che sa quando spingere sull'acceleratore dell'emozione e della riflessione, senza mai essere troppo furbo o prevedibile, è consolidata da una sceneggiatura assolutamente efficace e vincente che riesce al tempo stesso a raccontare una storia di vita e far respirare l'atmosfera degli anni'80 a Dublino. Il coinvolgimento dello spettatore è inevitabile perchè a tutti sarà capitato di essere, almeno una volta, come Cosmo desideroso di sognare, vivere e conquistare la ragazza per cui ha perso la testa.

Altro elemento vincente del film, oltre al cast la regia e la sceneggiatura, è il look molto realistico e sfarzoso, in alcuni occasione anche trash di moda negli anni'80, che serve ad identificare il contesto e rendere il tutto assolutamente credibile come se fosse un film odierno.

Sing street è un film meraviglioso che saggiamente equilibra il tono del dramma a quello della commedia, un inno all'adolescenza e alla voglia di vivere in pieno il periodo formativo. Da non perdere.

 

Read 1021 times Last modified on Thursday, 10 November 2016 10:44

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Midway, podcast recensione del film di guerra di Roland Emmerich
  • Cetto c'è senzadubbiamente, video recensione della commedia con Antonio Albanese
  • Frozen 2 il segreto di Arendelle, podcast recensione in anteprima sul sequel di Disney

E' nei cinema Midway, nuovo film di guerra di Roland Emmerich con protagonisti Ed Skrein, Patrick Wilson, Luke Evans, Woody Harrelson, Mandy Moore, Dennis Quaid: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Antonio Albanese torna al cinema con il suo popolare personaggio Cetto La Qualunque con la commedia Cetto c'è, senzadubbiamente: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More

Arriverà la settimana prossima al cinema il sequel di Frozen, Frozen 2 - il segreto di Arendelle: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione sul film d'animazione.

Read More