Recensioni

Monday, 11 April 2016 12:04

San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D, recensione: un viaggio colto e affascinante nei cuori della capitale Featured

Written by 
Rate this item
(2 votes)

Arriva questa settimana al cinema, solo per tre giorni, San Pietro e le basiliche papali di Roma 3D: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima, ecco la recensione del del documentario.

Dopo il meraviglioso viaggio a Firenze con il film sugli Uffizi, Sky 3D, forte di quell'esperienza e successo che ancora oggi si fa sentire, intraprende una nuova missione, o meglio un nuovo viaggio culturale e artistico all'interno di Roma. Focus di questa interessante e molto colta pellicola sono le basiliche papali della capitale, a partire dal simbolo della città il cupolone di San Pietro per poi continuare l'excursus con altri tre simboli d'immane valore e bellezza: San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura. E' proprio nell'anno del Giubileo che arriva nelle sale italiane un'opera cinematografica di grande valore e fascino, sia nozionistico che visivo. In questo caso non abbiamo un narratore traghettatore come in Firenze e gli Uffizi 3D, ma ci sono i versi di alcuni brani di “Passeggiate Romane” di Stendhal, scrittore francese che agli inizi dell'Ottocento visitò le quattro chiese e ne scrisse tutto il fascino e le emozioni che ne scaturirono dalla visione. Al tempo stesso, però, troviamo quattro ambasciatori che con un'ottima parlata e approccio discreto con la macchina da presa mostrano le peculiarità e la storia delle quattro chiese. Una lezione d'arte e di cultura, tutta d'ascoltare che amplifica la magnificenza di quello che gli occhi vedono. La macchina da presa e il 3D fanno il loro dovere con precisione, ci mostrano dettagli che l'occhio umano non potrebbe vedere, sia internamente che esternamente ne svelano ancor di più il loro fascino immortale. I quattro mastodontici edifici, benchè costruiti in momenti storici decisamente diversi uno dall'altro, sono diventati fin da subito fulcro d'importanza e d'attenzione da parte della chiesa che del comune pubblico che ne usufruiva.

In poco più di 90 minuti facciamo con gli occhi e con la mente un viaggio indietro nel tempo, nella Roma del passato che è diventata bella e amata da tutti i turisti che la visitato anche grazie ad opere architettoniche e artistiche di tale portata, magnifici scrigni d'opere di immenso valore. Per chi non conoscesse la storia delle quattro basiliche è l'occasione perfetta per lasciarsi catturare da cotanta bellezza per quello che non è solo e semplicemente un documentario, ma una lezione d'arte fatta a regola che non annoia mai. A chiudere questo tripudio di bellezza e di storia dell'arte legata al Vaticano e alla chiesa, è da ammirare quanto siano efficaci e potenti le riprese dall'alto realizzate mediante droni in alta definizione: un effetto scenico da far spalancare gli occhi e ammirare quanto Roma, vista da un punto di vista decisamente insolito, risulti assolutamente unica ed inimitabile nel suo splendore artistico e monumentale. Anche in questo caso, come già visto in Firenze e Gli Uffizi 3D, la produzione è riuscita a dare alla luce un documentario non troppo sofisticato ed impegnativo, utile ad informare e far conoscere con un linguaggio idoneo quanto siano dense di storia e di bellezza le quattro basiliche principali di Roma. Un altro modo d'insegnare l'arte è possibile. 

Read 1741 times Last modified on Monday, 11 April 2016 12:59

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni