Recensioni

Friday, 27 November 2020 09:30

Rosemary's baby (1968) di Roman Polanski, video recensione Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Nel 1968 uscì nei cinema di tutto il mondo un capolavoro che cambiò le regole del cinema, Rosamary's baby di Roman Polanski: in occasione di un uscite in home video, Cinetvlandia ha rivisto il film in blu-ray, ecco qui di seguito la video recensione.

 

 

Rosemary's Baby - Nastro rosso a New York è un film del 1968 diretto da Roman Polanski, tratto dall’omonimo romanzo di Ira Levin. Guy (John Cassavetes) e Rosemary Woodhouse (Mia Farrow) sono una giovane coppia in cerca di una nuova casa a New York. Guy, un attore che spera di intraprendere una brillante carriera, convince sua moglie a trasferirsi in un elegante appartamento della metropoli. Dal momento che non conoscono quasi nessuno in città, i Woodhouse accettano di buon grado l’invito a cena di Roman (Sidney Blackmer) e Minnie Castevet (Ruth Gordon), loro vicini di casa. La coppia sembra esercitare un certo fascino su Guy, che cerca costantemente il loro consiglio. Per accontentare il marito e non mostrarsi sgradevole con i vicini, Rosemary accetta la situazione e ringrazia Minnie per averle donato un amuleto, contenente la maleodorante ‘radice di Tannis’. Mentre si consolida il rapporto con i Castevet, la carriera di Guy sembra finalmente decollare e l’uomo chiede a Rosemary di concepire un figlio nel corso di una notte di fine settembre. Mentre cenano a lume di candela, i Woodhouse ricevono la visita di Minnie che ha fatto per loro un dolce. Rosemary, disgustata dal sapore del dessert, inizia ad accusare i sintomi di un malore e Guy la porta nella camera matrimoniale.

L’indomani, dopo aver sognato di essere vittima di un macabro rito, Guy confessa a sua moglie di averla posseduta mentre era priva di sensi. Pochi giorni dopo, Rosemary scopre di essere incinta del suo primo figlio e si affida alle cure del dottor Sapirstein (Ralph Bellamy), su consiglio dell'insistente Minnie. La gravidanza sembra procedere in modo del tutto atipico: la donna dimagrisce molto e ha continui dolori all'addome. Quando l’amico e scrittore Edward Hutchins (Maurice Evans) le fa una visita inaspettata e rimane sconvolto dal suo cambiamento fisico, Rosemary intuisce che qualcosa di oscuro e terribile sta per accadere ma potrebbe essere troppo tardi per cambiare il suo destino… 

Read 148 times Last modified on Friday, 27 November 2020 09:40

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni