Recensioni

Thursday, 08 February 2018 08:33

Ore 15:17 attacco al treno, recensione del nuovo film di Eastwood

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema il nuovo film di Clint Eastwood, ore 15:17 attacco al treno: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Continua il viaggio di Eastwood alla ricerca della realtà e questa volta si ispira a un fatto drammatico di cronaca. Il precedente era stato Sully, incentrato sul salvataggio dell’aereo e dei suoi passeggeri sul fiume Hudson, questa volta lo spunto arriva da un trio di ragazzi che nel 2015 salvarono i passeggeri di un treno in viaggio verso Parigi che potevano essere l'ennesime vittime del terrorismo. Il film, però, non è incentrato su quell'episodio di cronaca, ne prende spunto per raccontare, tra le altre cose, una storia d’amicizia tra tre persone e di come gli esseri “comuni” americani all'occorrenza sanno trasformarsi in eroi.

Era il 21 agosto 2015, quando il mondo conobbe tramite i media di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys 9364 diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani che viaggiavano per l'Europa. Eastwood da ai tre occasionali eroi ulteriore popolarità e visibilità, portando sullo schermo e nella storia i veri artefici del salvataggio, oltrepassando così il muro della finzione cinematografica a vantaggio della realtà in senso stretto. Il film, però, parte da molto lontano, da quando i tre protagonisti erano bambini, poi diventati adolescenti e in seguito uomini dell’esercito americano. Eastwood sottolinea con il suo stile asciutto e cinico tale relazione e di come tutti e tre, in oltre vent'anni d’amicizia, si sono sempre spalleggiati e aiutati, proprio come un buon amico dovrebbe fare.

Ore 15:17 Attacco al treno è un film venuto male, lontano dai meravigliosi film di Eastwood degli ultimi dieci anni, la pellicola delude sia nell'aspetto tecnico per la regia, sia per la sceneggiatura che ha non pochi difetti. Le inquadrature e la grana della macchina da presa non sono per niente precise e rigorose, come ammirato in Sully, Gran Torino e Million Dollar Baby (solo per citarne alcuni), qui la ripresa è alquanto approssimativa e alcune sequenze, soprattutto nella vacanza dei tre protagonisti in giro per l’Europa, sembra di assistere ad un filmino delle vacanze. La narrazione manca di ritmo e la scelta di prendere i tre reali protagonisti dell'accaduto sul set non è vincente, si notano tutti i limiti di una recitazione che non è professionale e non aiuta l'immedesimazione con gli stessi. Il film è un clamoroso MacGuffin, idea interessante non c'è dubbio, perchè a Eastwood non interessava tanto l'episodio di cronaca in sé quanto raccontare la storia di tre amici che per casualità diventano eroi e salvatori della Francia. Per essere vincente e fare breccia, il film doveva essere un po’ "patinato", romanzato e soprattutto più cinematografico, oltre ad avere una sceneggiatura con gli attributi, come Eastwood ha saputo fare benissimo nei suoi film precedenti, perché qui sembra di assistere ad un fatto di cronaca o poco più, raccontato e diretto come se fossimo in una trasmissione per il piccolo schermo. Delusione cocente, anche i migliori a volte sbagliano.

Voto: 4,5

Read 1413 times Last modified on Thursday, 08 February 2018 08:57

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Zack Snyder’s Justice League, podcast recensione del cinecomics DC Comics
  • Genitori VS Influencer, podcast recensione sulla commedia di Michela Andreozzi

E' uscito in streaming l'atteso Zack Snyder’s Justice League, il cinecomics DC Comics come l'aveva concepito il regista americano: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione sul film.

Read More

E' da poco uscito in streaming e in TV su Sky la commedia italiana Genitori VS Influencer diretta da Michela Andreozzi con Fabio Volo: Cinetvlandia l'ha vista e vi propone qui di seguito il podcast recensione sul film.

Read More