Recensioni

Sunday, 16 December 2018 10:22

Macchine mortali, podcast recensione del sci-fi movie tratto dai romanzo di Philip Reeve Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Macchine mortali (in inglese Mortal Engines, reaction ai 25 minuti visti al Lucca Comics & Games 2018) è il nuovo film fantascientifico prodotto da Peter Jackson appena uscito nei cinema italiani: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la recensione.

Migliaia di anni dopo la distruzione del mondo civilizzato a causa di un cataclisma, la razza umana si è adattata e si è evoluta con un nuovo stile di vita. Gigantesche città in movimento vagano per la Terra, prendendo brutalmente di mira le più piccole città trazioniste. Tom Natsworthy (Robert Sheehan)—proveniente da una classe inferiore della grande città trazionista di Londra—si ritrova a dover combattere per la sopravvivenza dopo essersi imbattuto in Hester Shaw (Hera Hilmar), una pericolosa fuggitiva. I due opposti, i cui sentieri non avrebbero mai dovuto incontrarsi, sigleranno un'alleanza destinata a cambiare il corso del futuro.

Peter Jackson e la moglie Fran Walsh hanno opzionato i diritti da Scholastic diversi anni fa la cui saga è composta da quattro libri. I due Hanno co-scritto la sceneggiatura con la nota collaboratrice Philippa Boyens ( Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit trilogia). Il film è basato sulla pluriprimatista serie di libri britannici scritti da Philip Reeve, la pellicola sarà diretto da Christian Rivers. Rivers ha lavorato con Peter Jackson per oltre due decenni come disegnatore di storyboard, sugli effetti visivi e come assistente alla regia per Lo Hobbit. Ha vinto l'Oscar per i migliori effetti visivi per il suo lavoro su  King Kong e questo sarà il suo debutto alla regia. MRC e  Universal sono cofinanziamento del film. Universal distribuirà il film in tutto il mondo.

In merito al cast troviamo: Stephen Lang in un ruolo ancora misterioso, Jihae sarà Anna Fang "un membro della Lega violenta che combatte contro le città di telefonia mobile." Leila George sarà Katherine San Valentino, "la figlia di uno degli uomini più potenti nella società di Londra e uno che sta cercando di mettere le mani su un'arma di distruzione di massa". Robert Sheehan sarà  Natsworthy, Hera Hilmar invece è Hester Shaw e Ronan Raftery sarà Bevis Pod. Nel cast troviamo anche: Hugo Weaving, Leila George, Patrick Malahide e Yoson An.

La saga letteraria di Philip Reeve è composta da:

Macchine mortali (Mortal Engines, 2001)

Freya delle Lande di Ghiaccio (Predator's Gold, 2003)

Infernal Devices, 2005

A Darkling Plain, 2006

Ecco qui sotto il nostro podcast recensione sul film.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

 

 

Read 693 times Last modified on Sunday, 16 December 2018 10:40

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Locarno Film Festival 2020: Stranger than paradise di Jim Jarmusch, recensione
  • Locarno Film Festival 2020: First Cow Recensione
  • Locarno Film Festival 2020: In nome del popolo italiano, podcast recensione della commedia di Risi con Gassman e Tognazzi
  • Locarno Film Festival 2020: Made in Bangladesh podcast recensione

E' stato proiettato al Locarno Film Festival 2020 il film di Jim Jarmusch, Stranger than paradise con John Lurie, Eszter Balint, Richard Edson: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui i seguito la recensione.

Read More

Il film d'apertura della 73°edizione del Locarno Film Festival 2020 è stato First Cow di Kelly Reichardt con John Magaro, Orion Lee, Toby Jones: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Al Locarno film festival 2020 è stato proiettato, nella sezione speciale "secret screening, il capolavoro di Dino Risi del 1971 In nome del popolo italiano con protagonisti Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi: ecco qui di seguito il nostro podcast recensione sul film che mostra anche oggi di essere molto attuale.

Read More

E' stato presentato al Locarno Film Festival 2020 il film Made in Bangladesh diretto da Rubaiyat Hossain: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione. 

Read More