Recensioni

Sunday, 05 November 2017 22:35

Lucca Comics & Games 2017: Never Ending Man - Hayao Miyazaki, recensione

Written by 
Rate this item
(0 votes)

E' stato presentato al Lucca Comics & games 2017 il documentario Never Ending Man - hayao Miyazaki (video recensione): ecco qui di seguito la recensione. 

Hayao Miyazaki si è ufficialmente ritirato dall'attività nel 2013. Almeno così afferma. Ha chiuso lo storico Studio Ghibli dal quale ha prodotto un film più bello dell'altro dalla metà degli anni Ottanta in poi, e ha deciso di dedicarsi solo ad attendere la fine della propria vita. Almeno così afferma. "Vado a un funerale dopo l'altro e non capisco perché così tanta gente muoia prima di me,  ammicca il regista nel documentario a lui dedicato Never Ending Man. Ma è un gioco al ribasso, si capisce immediatamente: Miyazaki non nessuna intenzione né di smettere di creare né di andarsene da questo mondo. È un modo come un altro per esorcizzare la morte, un modo come un altro per essere al centro dell'attenzione. E il documentario ne è la prova provata. Una cinepresa lo segue nei suoi gesti quotidiani ripetuti, registra le sue commiserevoli litanie, ma lo sguardo tradisce le parole: uno sguardo vivo più che mai che ha voglia di scoprire e sperimentare ancora. Altroché. 

C'è un progetto che è rimasto incompiuto, Boro il Bruco s'intitola. È una storia che è dentro Miyazaki e aspetta solo di essere raccontata. Ma non è in grado di disegnarla, troppo complessi i movimenti del bruco, troppo grande la storia di un essere piccolo piccolo. Almeno così afferma. Allora, in suo aiuto arriva la tecnologia della CGI, ovvero le immagini programmate al computer, con la quale vengono realizzati tutti i cartoon oggi. I film di Miyazaki sono tutti fatti a mano, passare alla CGI sarebbe una rivoluzione. Una bella contraddizione per uno che ha deciso che il suo tempo è finito e che ora bisogna attendere solamente i titoli di coda.

Never ending Man è un documentario bellissimo che ti porta dentro i pensieri di uno dei più grandi creatori di immagini del secolo scorso. Hayao Miyazaki dialoga con la telecamera che lo segue e con se stesso raccontando più di quanto non gli si chieda: un uomo unico che può sopravvivere solo a se stesso e che nessuna macchina, nessuna tecnologia sarà mai in grado di sostituirlo. Almeno così afferma.

Read 960 times Last modified on Sunday, 05 November 2017 23:40

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Hammamet, podcast recensione del nuovo film biografico con Favino su Bettino Craxi
  • Piccole donne, podcast recensione del nuovo film di Greta Gerwig con Saoirse Ronan e Emma Watson
  • Jojo Rabbit, podcast recensione della commedia satirica di Taika Waititi
  • Richard Jewell, podcast recensione del nuovo film biografico firmato da Clint Eastwood

E' appena uscito nei cinema italiani il nuovo film biografico di Gianni Amelio, Hammamet interpretato da un ottimo (come sempre) Pierfrancesco Favino nel ruolo di Bettino Craxi: ecco qui di seguito il nostro podcast recensione sulla pellicola.

Read More

Il nuovo film di Greta Gerwig è Piccole Donne appena uscito al cinema: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Esce questa settimana al cinema il nuovo film di Taika Waititi (regista di Thor Ragnarok), Jojo Rabbit con Griffin Davis, Thomasin McKenzie, Scarlett Johansson e Sam Rockwell: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Esce questa settimana la cinema il nuovo film biografico di Clint Eastwood, Richard Jewell: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More