Recensioni

Tuesday, 13 August 2019 09:58

Locarno Film Festival 2019: Maternal - L’apprendistato, recensioni Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Presentati i due film italiano in concorso alla 72°edizione del Locarno Film Festival 2019: Maternal di Maura Delpero e L'apprendistato di Davide Maldi. Ecco qui di seguito le nostre recensioni.

Maternal e L’apprendistato sono i due film italiani in concorso, il primo per quello internazionale, il secondo per i cineasti del presente. E sono due bei film. Diversi tra loro - per ambientazione - ma simili nel rigore della trattazione di temi analoghi (la difficoltà di diventare adulti e quella dell’accettazione delle regole), che nella maturità dimostrata dai registi. 

Maternal ci porta in Argentina in una casa famiglia - un hogar -  gestita da suore cattoliche che accoglie giovani madri sole. Noi ci entriamo insieme a suor Paola arrivata dall’Italia per ricevere i voti definitivi e conosciamo due ragazza che vi abitano: Lu e Fatima. Mentre Lu è ribelle, Fatima è più remissiva. Lu pensa a se stessa e trascura sua figlia, la piccola Nina; Fatima invece, incinta per le seconda volta, preferisce accettare le regole della casa per il bene dei figli. Suor Paola, disorientata di suo per essere lontana da casa e in un mondo tutto sommato diverso, rimane spiazzata quando Nina si affeziona a lei come un surrogato della madre che, nel frattempo, è scappata dalla casa famiglia per inseguire un nuovo amore sbagliato. Ma le regole della religione possono accettare quelle naturali della maternità? E una donna può essere allo stesso tempo madre per se stessa e per il Signore? Maura Delpero è brava e sensibile a descrivere una storia che avrebbe potuto facilmente cadere nella banalità della trattazione di sentimenti universali e che invece tra le sue mani diventa materia nuova. Ma sopratutto è brava a rimanere coerente in una scelta tutta al femminile che esalta i dubbi e le contraddizione di genere senza demonizzare (almeno direttamente) il mondo maschile.

Un problema con le regole del mondo adulto lo ha anche Luca, quattordicenne, che dalla vita di montagna si trova a crescere in un collegio alberghiero gestito da religiosi, nel suo Apprendistato per diventare cameriere. Per un ragazzo solitario - “A me le persone non piacciono”, ammette candidamente -, abituato a vivere con gli animali, seguendo i ritmi della natura, è dura accettare che gli sia imposta anche la lunghezza delle basette. Ma il mondo del lavoro e degli adulti lo richiede. E se vuoi partecipare al gioco, devi seguire le regole. Anche a costo di rinunciare a te stesso. Almeno apparentemente. Il filo che separa il documentario dalla finzione è sottilissimo per Davide Maldi, ma i sentimenti e la tenerezza che traspirano da ogni inquadratura fanno dimenticare il genere di riferimento per abbracciare un’idea unica di cinema, che fa respirare attori e spettatori all’unisono. 

 

Read 428 times Last modified on Tuesday, 13 August 2019 10:21

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Locarno Film Festival 2020: First Cow Recensione
  • Locarno Film Festival 2020: In nome del popolo italiano, podcast recensione della commedia di Risi con Gassman e Tognazzi
  • Locarno Film Festival 2020: Made in Bangladesh podcast recensione
  • Speciale Locarno Film Festival 2020: la kermesse riparte in forma ibrida, First Cow podcast Recensione

Il film d'apertura della 73°edizione del Locarno Film Festival 2020 è stato First Cow di Kelly Reichardt con John Magaro, Orion Lee, Toby Jones: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Al Locarno film festival 2020 è stato proiettato, nella sezione speciale "secret screening, il capolavoro di Dino Risi del 1971 In nome del popolo italiano con protagonisti Vittorio Gassman e Ugo Tognazzi: ecco qui di seguito il nostro podcast recensione sul film che mostra anche oggi di essere molto attuale.

Read More

E' stato presentato al Locarno Film Festival 2020 il film Made in Bangladesh diretto da Rubaiyat Hossain: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione. 

Read More

Si è aperto ieri, mercoledì 5 agosto, la nuova edizione del Locarno Film Festival 2020 che si svolgerà fino al 15 del mese in forma ibrida, in parte via streaming in parte nel capoluogo svizzero: ecco un nostro primo speciale podcast su come si sta svolgendo la kermesse e la recensione del film d'apertura, First Cow di  Kelly Reichardt.

Read More