Recensioni

Friday, 18 January 2019 18:36

La favorita, recensione in anteprima del nuovo film di Lanthimos con Emma Stone Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Presentato all'ultima edizione del Festival di Venezia, uscirà la settimana prossima il nuovo film di Yorgos Lanthimos, La favorita con Emma Stone: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

E’ un cinema crudele quello di Lanthimos e l’idea che ha dell’uomo non è propriamente positiva, sia che ci si trovi in un futuro distopico alla The lobster, in un presente livido come Il sacrificio del cervo sacro o nel passato barocco de La favorita. Un cinema spietato, eppure sempre venato da un’ironia feroce e un humor nero che rendono le produzioni del regista uniche nel panorama mondiale.

Siamo nell'Inghilterra del Settecento. La regina Anna, ultima degli Stuart a sedere sul trono del regno, è una donna apparentemente fragile, capricciosa e dalla salute precaria. Mentre il Paese è impegnato in una estenuante guerra contro la Francia, Anna sembra più interessata a curare se stessa e suoi vizi, piuttosto che interessarsi agli affari di Stato. Così, le decisioni più importanti vengono materialmente prese da Lady Sarah, consigliera della regina e sua compagna di letto. Le intenzioni di Lady Sarah sono precise: continuare la guerra contro la Francia anche a costo di mettere in ginocchio l’Inghilterra finanziariamente. Una parte del Parlamento è contrario, in particolar modo l’ambizioso tory Robert Harley, disposto a qualunque cosa pur di entrare nelle grazie della regina. L’occasione coincide con l’arrivo a corte di Abigail Masham, lontana parente di Lady Sarah, declassata nel rango dopo che il padre l’aveva venduta come debito di gioco. Abigail, più ambiziosa dello stesso Harley, ingaggerà lei stessa una guerra personale con Lady Sarah per diventare la favorita della regina e riprendersi quel ruolo nella società privatole dal genitore.

E’ un film al limite della perfezione La favorita, ultimo lavoro di Yorgos Lanthimos: perfetto il cast – con Olivia Colman nel ruolo della regina Anna, coppa Volpi all'ultimo Festival di Venezia e che non dovrebbe avere rivali nella notte degli Oscar – perfetta la ricostruzione d’ambiente, perfetti il ritmo e la scrittura. Se il regista voleva trovare un modo per rappresentare la sopraffazione, la cupidigia e l’ambizione umana ha scelto uno dei migliori possibili. Spostando indietro l’orologio del tempo, infatti, riesce allo stesso tempo ad essere distante e attuale nella messa in scena dei difetti universali dell’uomo. La favorita è anche una straordinaria storia di donne – forti, determinate (anche quelle che all'apparenza appaiono più fragili), spregiudicate, spietate – vere protagoniste di un’epoca - e di un potere - che pretenderebbe di essere patriarcale e che invece smaschera gli uomini e la loro inettitudine.

 

Read 404 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Locarno Film Festival 2019: Diego Maradona di Asif Kapadia, recensione
  • Il Re Leone film 2019, podcast recensione del nuovo live action Disney
  • Locarno Film Festival 2019: The Nest - Il nido di Roberto De Feo, recensione
  • Locarno Film Festival 2019: 7500, recensione del thriller con Joseph Gordon Levitt

Il nuovo documentario del premio Oscar Asif Kapadia dedicato a Diego Maradona è stato proiettato in Piazza Grande al Locarno Film Festival 2019 la notte di Ferragosto: ecco qui di seguito la nostra recensione del film in uscita prossimamente al cinema.

Read More

Sta per arrivare nei cinema di tutto il mondo il nuovo film Disney in live action, Il Re Leone, rivisitazione del successo d’animazione Disney del 1994: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Arriva nella sezione speciale Crazy Midnight in Piazza Grande al Locarno Film Festival 2019 il primo interessante lungometraggio di Roberto De Feo The Nest -Il Nido: ecco qui di seguito la recensione.

Read More

Presentato in anteprima nazionale alla 72°edizione del Locarno Film Festival 2019 il film 7500 di Patrick Vollrath con Joseph Gordon-Levitt un thriller teso e lucido tutto ambientato in una cabina d’aereo: ecco qui di seguito la recensione in anteprima.

Read More