Recensioni

Thursday, 19 October 2017 15:30

La battaglia dei sessi, recensione: una commedia match per la parità e il rispetto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce al cinema questa settimana La battaglia de sessi, commedia di Jonathan Dayton, Valerie Faris con Emma Stone e Steve Carell: Cinetvlandia l'ha vista e vi propone qui di seguito la recensione.

Può una partita di tennis essere il manifesto del Movimento femminista? La risposta è assolutamente sì, a dirlo non è solo un film ma la storia reale derivata dalla lotta sociale e politica del gentil sesso negli anni settanta per difendere e riconoscere i propri diritti, alla pari con quelli maschili. I registi del gioiello del 2006, Little Miss Sunshine, raccontano tale faida, mediatica e sportiva: partono da molto lontano per giungere poi al quel epico match di Tennis tra la giovane Billie Jean King contro l'arrogante e presuntuoso ex giocatore ,Bobby Riggs. Il film inizia da uno scontro organizzativo tra il torneo femminile di tennis del 1973 e quella maschile dello stesso periodo, i cui risultati di pubblico e di audience furono i medesimi: da qui viene la richiesta della tenniste Billie Jean King di essere pagata in maniera paritaria, visto il riscontro. Gli organizzatori capitanati da Jack Kramer (Bill Pullman), capo della Federazione americana di tennis, negano l'accordo e in risposta la star del tennis femminile, interpretata da Emma Stone, rilancia e decide di organizzare un torneo alternativo, come non si sa ma ormai la sfida è aperta. In questo viaggio organizzativo e di emozioni, scopriamo il lato umano di Billie Jean King, i suoi dubbi e fragilità, anche nella sfera privata legata all'amore nascosto con la propria parrucchiera che rischia di minare la carriera della stortiva per un possibile e clamoroso scandalo visto che la tennista è sposata. In questo percorso s'inserisce l'arrogante e attempato Bobby Riggs, un camaleontico Steve Carell, che vuole dimostrare la superiorità dell'uomo nei confronti della donna, i cui doveri sono quelli che la società del tempo vuole imporre ma che ha le stesse tenniste ripudiano nel nome del rispetto e della parità dei ruoli.

La battaglia de sessi, in due ore precise, racconta tutto ciò con un'eleganza e leggiadria intelligente ed efficace, grazie anche ai due registi che conoscono molto bene i metodi per realizzare un film convincente che sa punzecchiare nel modo giusto, senza eccedere in retorica o buonismo, supportati dalla solida sceneggiatura di Simon Beaufoy (Full Monthy). Il film è come un diesel, ha bisogno di riscaldarsi e accendere i toni per farsi apprezzare ed è con lo svolgere degli eventi e dei pensieri delle protagoniste che la pellicola cresce di credibilità. Tolti gli eleganti e colorati vestiti glamour di La La Land, ci vuole qualche istante per apprezzare i modi bruschi e il look sportivo vintage di Emma Stone che anche in tuta sa essere incisiva e regalare una performance da ricordare, portabandiera di argomenti sociali ancora oggi attuali. Dall'altra parte della rete c'è Steve Carell semplicemente magnifico, esagerato e presuntuoso, determinato a mostrare quanto l'uomo sia superiore alla donna. La pellicola è uno scontro continuo, verbale e politico, più tra i media che sul campo, protagonista solo nel finale con il match metafora di una vita e di una lotta. Una commedia biografica assolutamente riuscita.

 

Read 1067 times Last modified on Thursday, 19 October 2017 16:22

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Piccole donne, video recensione del film di Greta Gerwig e degli extra del blu-Ray
  • Il più grande sogno, podcast recensione dell'opera prima con Mirko Frezza e Alessandro Borghi

E' uscito in home video Piccole donne, adattamento del romanzo di Louisa May Alcott diretto da Greta Gerwig con Saoirse Ronan, Emma Watson, Florence Pugh, Eliza Scanlen, Timothée Chalamet, Laura Dern e Meryl Streep: ecco qui sotto la video recensione sul film e gli extra presenti nel blu-Ray. 

Read More

Il più grande sogno è l'opera prima di Michele Vannucci con Mirko Frezza e con Alessandro Borghi: ecco qui di seguito il podcast recensione sul dramma presentato al Festival di Venezia.

Read More