Recensioni

Wednesday, 15 November 2017 08:57

Justice League recensione cinecomics DC Comics Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Abbiamo visto ieri sera a Milano l'anteprima stampa di Justice League, atteso cinecomics della DC Comics: ecco qui di seguito la recensione.

È giunto il momento. Dopo un film dedicato a Superman (L'uomo d'acciaio - Man of Steel), un altro allo scontro con Batman (Batman V Superman: Dawn of Justice), quello sulla Suicide Squad ed un quarto sulle origini di Wonder Woman, finalmente i Supereroi della DC Comics si riuniscono sotto uno stesso tetto cinematografico e danno vita alla rinomata serie di fumetti, Justice League. Il film è diretto a quattro mani da Zack Snyder e in fase finale di produzione da Joss whedon (già il regista di Avengers e avengers Age of ultron) che ha sostituito quest'ultimo che ha abbandonato il progetto per motivi personali comprensibili: ciò che ne deriva è un mix di stili abbastanza omogenei che danno vita ad una pellicola semplice ben strutturato, sia nei tempi che nella narrazione. La trama è lineare ma serve a espandere l'universo della DC Comics e vedere gli altri mondi dei personaggi come Aquaman, ampliare quello di Wonder Woman, e scoprire le due new entry Flash e Cyborg. In pochi minuti, a differenza dello stucchevole Suicide Squad in cui si perdeva metà film per raccontare i troppi personaggi, la pellicola introduce bene i tre nuovi supereroi che non avevamo visto in precedenza e si amplia maggiormente i ruoli di Batman e Wonder Woman nella Justice League.

In questo nuovo cinecomics il villain Steppenwolf cercherà di riunire i tre cubi madre, collocati e protetti da dei supereroi in vari punti del pianeta, per risvegliare il Perfido Darkseid e così conquistare il pianeta e l'universo Come era successo alle origini dei tempi. In due ore spaccate assistiamo così a un cinecomics veloce, divertente e che funziona bene dall'inizio alla fine, caratteristiche che non sempre nei Cinecomics Warner/DC avevamo trovato, i quali erano spesso macchinosi, eccessivamente cupi e dotati di un ritmo non sempre incalzante. Normale chiedersi se ciò è dovuto alla presenza di Whedon che in fase di post produzione si è inserito nel progetto per sostituire il collega e ha saputo dare il tocco che questo Brand aveva bisogno per risultare più gradevole e funzionale. Il dubbio rimane e rimarrà sempre e forse non avrà mai risposta, ma a parte disquisire sulla paternità dell'opera, guardiamo il risultato finale: Il film si fa apprezzare con gusto, ci fa vivere due ore d'avventura proprio come se fossimo in un fumetto cartaceo, ci si diverte tanto, si ride e c'è un grande spettacolo cinematografico dove ogni personaggio ha il suo spazio: tra le ingombranti icone di Batman, Wonder Woman e non solo, si riescono ad inserire molto bene Flash e cyborg, entrambi dotati di personalità ed effetti speciali che li rendono assolutamente credibile. Va altresì detto che anche in questo film DC Comics, c'è sempre qualche difetto grossolano di computer grafica ed effetti speciali che non riescono ad essere sempre omogenei e foto realistici, soprattutto nei colossali sconti e nelle scene a campo lungo, dove i colori si vorrebbero mescolare ma in realtà risultano ognuno per conto suo e visivamente non sono sempre il massimo, ciò è un peccato artistico e produttivo. Senza svelare se Superman è presente o meno, possiamo dire che il cast funziona coralmente molto bene, per ogni personaggio scopriamo qualcosa in più e apprezziamo non solo i sorrisi e la presenza scenica di Gal Gadot ma anche la capacità attoriale di Ben Affleck di porsi interrogativi importanti su un ruolo che ha Batman nella società e nella Justice League. Aquaman, interpretato da Jason Momoa, è il personaggio divertente del gruppo e sicuramente sarà molto apprezzato dal pubblico femminile. Per concludere ricordiamo solo che il film ha due scene post credit la prima molto divertente, la seconda che è un incredibile colpo per il futuro della DC Comics al cinema.

Voto: 6,5-7

Read 1039 times Last modified on Wednesday, 15 November 2017 18:59

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Locarno Film Festival 2019: Diego Maradona di Asif Kapadia, recensione
  • Locarno Film Festival 2019: The Nest - Il nido di Roberto De Feo, recensione
  • Il Re Leone film 2019, podcast recensione del nuovo live action Disney

Il nuovo documentario del premio Oscar Asif Kapadia dedicato a Diego Maradona è stato proiettato in Piazza Grande al Locarno Film Festival 2019 la notte di Ferragosto: ecco qui di seguito la nostra recensione del film in uscita prossimamente al cinema.

Read More

Arriva nella sezione speciale Crazy Midnight in Piazza Grande al Locarno Film Festival 2019 il primo interessante lungometraggio di Roberto De Feo The Nest -Il Nido: ecco qui di seguito la recensione.

Read More

Sta per arrivare nei cinema di tutto il mondo il nuovo film Disney in live action, Il Re Leone, rivisitazione del successo d’animazione Disney del 1994: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More