Recensioni

Thursday, 01 October 2020 13:03

Imprevisti digitali, recensione della commedia diretta da Benoît Delépine e Gustave Kervern

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Uscirà prossimamente al cinema la commedia Imprevisti digitali, film diretto da Benoît Delépine e Gustave Kervern: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Forse il destino della nostra generazione, quella dei nati negli anni Sessanta e Settanta, sarà la stessa dei Dodo: animali goffi e incapaci di volare che finirono vittima dei predatori, tanto da portarli all’estinzione. Un po’ come i protagonisti di Imprevisti digitali che, vittime consapevoli di una tecnologia aliena, finiscono per esserne travolti e, forse, soccombere.

Marie, Bertrand e Christine sono vicini di casa di un sobborgo francese. Si sono conosciuti due anni prima partecipando alla protesta dei gilet gialli e da quel momento si sentono uniti nei rispettivi fallimenti. Marie, senza lavoro e marito (che nel frattempo si è conquistato anche il figlio a suon di benefits), finisce inguaiata a causa di un video porno in cui è involontaria protagonista; Bertrand, vedovo e con prole bullizzata a scuola, si innamora di una voce di un call center e Christine, dipendente dalle serie televisive e reinventatasi autista personale, è vittima dei pochi feedback positivi al suo servizio. Tre Dodo dei nostri giorni alle prese con una tecnologia più grande di loro, invasiva e dispotica che, come tutti i sistemi totalitari, potrà essere abbattuta solamente con un attacco al cuore del sistema.

Imprevisti digitali, Orso d’Argento all'ultimo Festival di Berlino, è una commedia amara e caustica che non ha paura di esagerare nella rappresentazione grottesca della realtà odierna, che poi è un po’ la cifra stilistica dei due registi, Benoit Delephine, Gustave Kevern (Mammuth). Il problema è che l’enfatizzazione di situazioni iperboliche finisce per risultare ridondante e soprattutto, la forza comica di alcune suona già vista mille volte. In sostanza, quella che doveva essere la forza di un film corrosivo, finisce per diventarne la fragilità prima di un film sostanzialmente simpaticamente scontato.

Read 182 times

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Mi chiamo Francesco Totti, podcast recensione del documentario di Alex Infascelli
  • Il Re di Staten Island, video recensione della nuova commedia di Judd Apatow in home video
  • Rubrica "Raiders of the lost film": Ricordando Diego Armando Maradona, Maradona (2008) documentario di Kusturica
  • Batman Return of the caped crusaders video recensione del film d'animazione

E' uscito in home video e in streaming il documentario Mi chiamo Francesco Totti di Alex Infascelli, presentato alla festa del cinema di Roma 2020: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

E' appena uscito in home video la nuova commedia di Judd Apatow, Il Re di Staten Island: Cinetvlandia l'ha visto in blu-ray e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More

Per ricordare la recente scomarsa di Diego Armando Maradona, per la rubrica "Raiders of the lost film" abbiamo parlato di Maradona di Kusturica, documentario del 2008 presentato al Festival di Cannes: ecco qui di seguito il nostro speciale podcast sul film.

Read More

Abbiamo visto il film d'animazione Batman Return of the caped crusaders, ispirato alla celebre serie TV Batman del 1966: ecco qui di seguito la video recensione sul film. 

Read More