Recensioni

Sunday, 20 January 2019 11:27

Il mio capolavoro, recensione della commedia di Andres Duprat con Guillermo Francella e Luis Brandoni

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema Il mio capolavoro, commedia di Andres Duprat con Guillermo Francella, Luis Brandoni, Raúl Arévalo, Andrea Frigerio e María Soldi: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Renzo Nervi è un pittore argentino di talento. L’apice del successo l’ha raggiunto negli anni Ottanta e oggi, oramai ultrasettantenne, vive solo grazie al sostegno economico e all’amicizia del suo sodale Arturo, elegante gallerista di Buenos Aires, che proprio sul talento di Nervi ha costruito gran parte della sua fortuna. Il pittore è in crisi o, meglio, lui continua a produrre senza sosta, ma il mercato dell’arte lo ignora. Così ad Arturo viene un’idea geniale e criminale allo stesso tempo.

“Il mio capolavoro racconta la storia di un’enorme truffa nel mondo dell’arte, e parallelamente, quella dell’amicizia tra i personaggi interpretati da Guillermo Francella e Luis Brandoni. Questi due grandi attori hanno saputo incarnare alla perfezione lo stile della pellicola, regalandoci un’interpretazione memorabile”, ammette il regista Andrés Duprat, autore del successo argentino di due anni fa Il cittadino illustre. “Oltre alla storia intensa e potente legata alle frodi nel mondo dell’arte, il lungometraggio riflette sulle contraddizioni della creazione artistica e sui limiti dell’amicizia”.

Vero che si parla di arte e del mercato che la sta intorno, vero che si parla di rapporti tra artista e mercanti d’arte, argomenti che sono stati al centro di altri film recenti (pensiamo a The square e a L’uomo che rubò Banksy), ma Il mio capolavoro preferisce la piega sentimentale – il rapporto di amicizia tra due persone che hanno vissuto una vita insieme – a quella della critica feroce di un mondo effimero. Il film preferisce l’ironia allo sberleffo e anche quando potrebbe affondare le unghie, si trattiene. Così, alla fine, abbiamo sì una buona commedia, sostenuta da due buoni attori, ambientata tra alcuni degli scorci più belli dell’Argentina, ma niente più di un normale, piacevole film incompiuto. Che è già tanto, ma forse con un po’ più di coraggio avrebbe potuto essere migliore.

Read 283 times Last modified on Sunday, 20 January 2019 11:36

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Juliet Naked, podcast recensione della commedia con Rose Byrne e Ethan Hawke
  • I morti non muoiono, podcast recensione della commedia horror di Jarmusch con Murray e Adam Driver

E' nei cinema italiani la commedia Juliet Naked, diretta da Jesse Peretz con protagonisti Rose Byrne e Ethan Hawke: Cinetvlandia l'ha vista e vi propone qui di seguito il podcast recensione. 

Read More

Dopo aver aperto l'ultima edizione del Festival di Cannes 2019, arriva questa settimana al cinema il nuovo film di Jim Jarmusch, i morti non muoiono con Adam Driver, Bill Murray, Tilda Swinton, Chloë Sevigny e Steve Buscemi: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More