Recensioni

Monday, 26 February 2018 16:30

Il filo nascosto, recensione del nuovo film di Paul Thomas Anderson con Daniel Day-Lewis

Written by 
Rate this item
(0 votes)

E' uscito al cinema l'ultimo film di Paul Thomas Anderson, Il Filo nascosto (podcast recensione) con protagonista Daniel Day-Lewis nominato all'Oscar: ecco qui di seguito la recensione.

Nella cornice glamour e scintillante della Londra degli anni Cinquanta, il sarto Reynolds Woodcock (Daniel Day-Lewis) dirige insieme con sua sorella Cyril (Lesley Manville) la celebre House of Woodcock, inconfondibile marchio di stile e bellezza, richiesto da reali, stelle del cinema, ereditiere, socialiste, debuttanti e nobildonne Woodcock però considera l’amore un ostacolo alla sua capacità realizzativa così le donne che conosce diventano delle muse di ispirazione e finiscono per trasformarsi in semplici mannequin. Le cose cambiano quando incontra Alma (Vicky Krieps), una giovane cameriera che riesce a insinuarsi nel suo cuore come musa e come amante, sconvolgendo da un giorno all'altro la sua perfetta vita su misura.

Film raffinato in cui il regista, quasi cinquantenne e appena otto film nella sua carriera (Boogie Nights, Magnolia, Ubriaco d’amore, Il petroliere, The Master e Vizio di forma), mette la sua arte a disposizione del racconto e mai per realizzare un’opera fine a se stessa. Il film è infatti una storia fatta di tante sotto trame tenute insieme da APPUNTO un filo nascosto: c’è la storia di un’epoca, c’è quella rappresentazione della fase creativa dell’artista e soprattutto la storia di ogni relazione amorosa fatta di gesti teneri e crudeli, promesse e ricatti. L’ispirazione, a quanto ha dichiarato il regista, è di origine hitchcockiana (Rebecca la prima moglie e Vertigo) in cui l’ossessione è uno degli incubi di ogni amante: non essere all’altezza del precedente. Qui il fantasma che aleggia è quello della madre del sarto che Alma saprà sconfiggere con la costanza e la perseveranza dell’innamorata.

Daniel Day-Lewis, artista sopraffino interpreta il sarto Reynolds Woodcock e con la sua interpretazione fatta principalmente di piccoli gesti e poche parole, si giocherà il premio Oscar con Gary Oldman, straordinario interprete di un altro film candidato al premio ovvero l’Ora più buia.

Read 805 times Last modified on Monday, 26 February 2018 16:57

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Midway, podcast recensione del film di guerra di Roland Emmerich
  • Cetto c'è senzadubbiamente, video recensione della commedia con Antonio Albanese
  • Frozen 2 il segreto di Arendelle, podcast recensione in anteprima sul sequel di Disney

E' nei cinema Midway, nuovo film di guerra di Roland Emmerich con protagonisti Ed Skrein, Patrick Wilson, Luke Evans, Woody Harrelson, Mandy Moore, Dennis Quaid: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Antonio Albanese torna al cinema con il suo popolare personaggio Cetto La Qualunque con la commedia Cetto c'è, senzadubbiamente: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More

Arriverà la settimana prossima al cinema il sequel di Frozen, Frozen 2 - il segreto di Arendelle: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione sul film d'animazione.

Read More