Recensioni

Thursday, 22 June 2017 14:29

Civiltà Perduta, recensione: un dramma d'avventura dal romanzo di Grann con Charlie Hunnam e Robert Pattinson

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema Civiltà perduta: cinetvlandia l'ha visto in anteprima e propone qui di seguito la recensione.

È un film in un certo senso antico, ma non vecchio, la pellicola di James Gray propone un tipo di cinema che andava di moda negli anni '70 e '80, il genere dell'esplorazione, della scoperta di se stessi e della sfida con la natura che ha come apice stilistico e autoriale due capolavori come Aguirre furore di Dio e soprattutto Fitzcarraldo. Certamente il regista americano non è Herzog e non vuole assolutamente esserlo, quindi il paragone è fuori discussione, però ha il merito di riproporre una narrazione di quel tipo con un'atmosfera suggestiva e una difficile sfida tra se stessi e la voglia di osare alla scoperta oltre "Le Colonne d'Ercole". Protagonista è Charlie Hunnam nel ruolo dell'esploratore Percy Fawcett che nei primi vent'anni del XX secolo dedicò tutto il suo entusiasmo, risorse e spirito d'avventura per scoprire una famigerata e antica civiltà da lui stesso battezzata Z, in compagnia del figlio, dopo una serie di viaggi dall'Inghilterra all'Amazzonia che lo hanno reso un personaggio noto agli occhi della gente comune e degli stessi scienziati. Questo viaggio sarà il suo ultimo, poichè dal quel giorno non fece più ritorno.

Civiltà perduta è un dramma d'avventura tratto dal romanzo The Lost City of Oz di David Grann a sua volta ispirato da una storia realmente accaduto. Il regista riesci a riproporre un tipo di cinema che non si vedevano da tanti decenni, anche se ripete troppe volte lo schema viaggio/esplorazione/ritorno alla civiltà. E' sì un film lungo che necessitava di qualche taglio ma ha anche la capacità di riportarci a quei tempi, a quegli uomini e a quella avventure. il protagonista Charlie Hunnam è un avventuriero testardo non particolarmente colto, molto determinato perché vuole appagare in primis il suo desiderio di scoperta e di riflesso essere così considerato un uomo degno di nota agli occhi della gente. Al suo fianco troviamo Robert Pattinson in tenuta d'esploratore navigato con tanto di barba funge il ruolo di spalla e mostra quanto la sua capacità attoriale si è evoluta e specializzata. Allo stesso tempo abbiamo anche Sienna Miller in grande forma, bella come sempre, capace di dare vita a un personaggio duro e forte che non vuole rimanere ai margini della vita familiare e che spesso redarguisce Percy perchè non adempie  ai doveri della famiglia, ma preferisce piuttosto seguire le sue chimere esplorative. In diversi momenti si scontrano e danno vita a dialoghi assolutamente reali e credibile. Al loro fianco c'è anche Tom Holland nella parte del figlio Jack, colui che nonostante la giovane età decide di seguire i sogni e lo spirito d'avventura del padre, nonostante non si sappia quale e come sarà la loro fine.

La regia di James Gray è di stampo classico, poco invasiva, racconta una storia biografica con un certo tatto e sapienza, anche se a volte si dilunga in passaggi leggermente retorici e ridondante che rallentano lo sviluppo del film stesso. Si percepisce una certa ansia da parte del regista nel ricreare lo spirito dell'avventura dell'uomo che sfida se stesso e ciò che lo circonda, nel complesso è in grado di ricreare le giuste atmosfere e dare ai personaggi il giusto spessore.

Civiltà perduta è un film che si lascia guardare con gusto ed interesse, anche se la narrazione viene allungata e dilatata forse un po' troppo nello spazio e nel tempo. E' comunque un piacere lasciarsi andare ad un'avventura di quei tempi, un'eccezione nel panorama cinematografico attuale sempre più frenetico, rumoroso e digitalizzato. Qui, invece, si racconta lo spirito e il coraggio di un uomo alla ricerca dei suo sogni.

Read 945 times Last modified on Thursday, 22 June 2017 15:03

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Sono solo fantasmi, video recensione della commedia horror di e con Christian De Sica ispirata ai Ghostbusters

Arriva questa settimana nei cinema italiani la commedia horror ispirata al cult americano Ghostbusters, Sono solo fantasmi di e con Christian De Sica: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More