Recensioni

Monday, 26 September 2016 09:17

Ben-Hur, recensione: un remake in salsa action e poco epico Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana nei cinema il remake storico drammatico Ben-Hur: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Quinto rifacimento (4 lungometraggi e un film d'animazione) del celebre romanzo dell'ottocento ad opera di Lew Wallace, la pellicola giunge nelle sale 57 anni dopo il capolavoro in costume che vide protagonista Charlton Heston e che detiene il record di Oscar vinti, 11 a parimerito con Titanic e Il ritorno del re. In questo revival di remake che sempre di più affollano nei cinema di tutto il mondo, soprattutto di genere horror e fantascientifico ma non solo, era anche il momento di riproporre con i mezzi e le tecniche attuali un colossal di tale portata. Il risultato però è decisamente al di sotto delle aspettative, non tanto per la storia nota incentrata su Giuda che viene cacciato dal fratello adottivo Messala e in seguito, dopo anni di peregrinaggio in schiavitù, ritorna nella città natia per cercare vendetta, quanto per il modo in cui la sudddetta storia viene racocntata.

I problemi che la pellicola denota sono molteplici e affiorano fin dalle prime sequenze: gli interpreti non riescono ad essere carismatici e coinvolgenti come era logico aspettarsi, ogni battuta e momenti drammatici sono narrati con grande superficialità e con dialoghi al quanto banali, come se già tutto fosse scritto e non in divenire. Il cast non è quindi all'altezza del kolossal storico in costume che cerca di rifarsi al film del 1959 ma che per fascino e suggestione storica non riesce ad essere di pari livello. A rendere il film ancora meno appetibile ed entusiasmante è la regia di Timur Bekmambetov (wanted, La leggenda del caciatore di vampiri) che cerca di dare una nuova vita al film con il suo stile da cinema action di genere ma che in un'operazione di questo tipo risulta molto fuori luogo. Le inquadrature spesso troppo movimentate e non sempre centrate (vedasi quelle dall'alto o nella corsa delle bighe che più volte viene ripreso e citato come focus narrativo) non aiutano lo spettatore a farsi trasportare in una delle storie più epiche che il cinema abbia mai raccontato in 120 anni di storia. Quando l'azione si ferma, le riprese nei luoghi chiusi o tra i personaggi non hanno alcun sapore e risultato sempre molto bidimensionali. Quello che invece è inutilmente tridimensionale è tutto il remake, proposto in un 3D assolutamente evitabile.

Le uniche note a favore di questo Ben-Hur sono le location e le scenografiche, molto curate e di grande impatto visivo, almeno qui da far respirare l'epoca a chi le sta guardando: tra Matera e gli studi di Cinecittà sono stati ricreati dei set natuali e artificiali dell'epoca con gran gusto e senso storico, dove si svolgono le dinamiche dei personaggi e dove la storia prende forma. Purtroppo per il cast e il regista ciò non basta a rendere Ben-Hur un film appetibile e convincente che sbaglia proprio nel suo stile di genere la manovra per raccontare "Una storia di Cristo" come scritto nel secondo titolo del romanzo di Lew Wallace.

Era giusto riproporre al grande pubblico un colossal del genere, ma il registro utilizzato era al quanto azzardato e fin troppo moderno per Ben-Hur che fa del suo essere "classico" un punto di forza. Le poche sequenze viste in Ave Cesare, dove proprio George Clooney interpreta un centurione romane in un film storico sono di sicuro più carismatiche e fanno proiettare lo spettatore in quel mondo. Visto il flop in America e anche nel resto del mondo, forse era opportuno rifarsi a quella tipologia, sicuramente datata ma comunque affascinante e probabilmente più vincente.

Read 1198 times Last modified on Monday, 26 September 2016 10:51

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • MIB saga: Men in black 3 video recensione del film con Will Smith, Tommy Lee Jones e Josh Brolin
  • MIB saga: Men in black video recensione della commedia fantascientifica con Will Smith e Tommy Lee Jones
  • MIB saga: Men in black international video recensione del quarto capitolo con Chris Hemsworth
  • MIB saga: Men in black 2 video recensione della commedia sci-fi con Will Smith e Tommy Lee Jones

Prosegue il nostro viaggio con la saga MIB: questa volta vi proponiamo la video recensione di Men In black 3 e degli extra presenti nel blu-Ray. Il film vede protagonisti ancora una volta Will Smith e Tommy Lee Jones, insieme alla new entry Josh Brolin.

Read More

Per la campagna #iorestoacasa noi di Cinetvlandia stiamo vedendo un po' di vecchi uscite in home video per invogliarvi a recuperare un po' di film da vedere o rivedere: parliamo della saga Men in black e lo facciamo, naturalmente, con il primo film di Barry Sonnenfeld, con protagonisti la strana coppia Will Smith e Tommy Lee Jones, uscito nel 1997. Ecco qui di seguito la nostra video recensione del film e gli extra del blu-Ray.

Read More

Concludiamo il viaggio nella saga MIB con la video recensione di Men in Black International con protagonisti Chris Hemsworth e Tessa Thompson: ecco qui di seguito il video con anche un commento sugli extra presenti nel blu-Ray, uscito per il mercato home video.

Read More

Per aderire alla campagna #iorestoacasa, contro il Coronavirus, continuiamo il nostro viaggio con la saga MIB: ecco qui di seguito la video recensione di Men in black 2 e degli extra presenti nel blu-Ray.

Read More