Rassegne

Thursday, 03 January 2019 09:56

Retrospettiva "Semplicemente Godard" a gennaio e febbraio al MIC di Milano

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Dal 17 gennaio al 2 febbraio, presso il MIC - Museo Interattivo del Cinema a Milano, Fondazione Cineteca Italiana proporrà la retrospettiva "Semplicemente Godard", rassegna dedicata al grande regista francese Jean-Luc Godard con tredici suoi capolavori degli anni'60, decennio in cui rivoluzionò il linguaggio cinematografico: tutte le pellicole in programmazione.

In collaborazione con il Milano Film Festival, in programma anche l’ultimo lavoro del padre della Nouvelle Vague, Le Livre d’image, presentato in concorso durante l’ultima edizione del Festival di  Cannes, in anteprima italiana alla scorsa kermesse milanese e mai distribuito in Italia. Un film sperimentale, un lavoro di montaggio di storia del cinema e Storia recente, tra Olocausto e orrore contemporaneo, tra mondo arabo e mondo occidentale.

 

CALENDARIO RASSEGNA

Giovedì 17 gennaio

h 17.00 Le Mépris (Il disprezzo)

Jean-Luc Godard, Italia/Francia, 1963, 105’, v.o.sott.it. Con Brigitte Bardot, Michel Piccoli.

Camille inizia a disprezzare il marito quando si accorge che l’uomo tollera le avances di un potente produttore americano che lo ha ingaggiato.

 

h 20.30 Le Livre d’image - In escusiva

Jean-Luc Godard, Francia, 2018, 90’, v.o.sott.it.

Un’opera sperimentale, che decostruisce il concetto di cinema tradizionale per realizzare un'opera artistica in senso più ampio.

 

Sabato 19 gennaio

h 17.00 Deux ou trois choses que je sais d’elle (Due o tre cose che so di lei)

Jean-Luc Godard, Francia, 1967, 95’, v.o.sott.it. Con Marina Vlady, Anny Duperey.

Juliette, moglie e madre, si prostituisce per potersi permettere beni superflui e poco necessari in una Parigi divenuta vetrina del consumismo dilagante.

 

h 20.30 Le Livre d’image - In escusiva

Jean-Luc Godard, Francia, 2018, 90’, v.o.sott.it. Replica

 

Mercoledì 23 gennaio

h 17.00 À bout de souffle (Fino all’ultimo respiro)

Jean-Luc Godard, Francia, 1960, b/n, 90’, v.o.sott.it. Con Jean-Paul Belmondo, Jean Seberg.

Michel Poiccard, ladro di automobili, uccide un poliziotto e fugge fino a Parigi. Qui cerca e trova Patricia Franchini, una studentessa americana di cui si era innamorato.

 

h 20.30 Le Livre d’image - In esclusiva

Jean-Luc Godard, Francia, 2018, 90’, v.o.sott.it. Replica.

 

Giovedì 24 gennaio

h 15.00 Une femme est une femme (La donna è donna)

Jean-Luc Godard, Francia/Italia, 1961, 85’, v.o.sott.it. Con Anna Karina, Jean-Claude Brialy.

Una giovane spogliarellista vuole avere un figlio dal suo convivente, questo le consiglia di averlo da un altro uomo, per paura di un conseguente matrimonio. La ragazza accoglierà la proposta.

 

Venerdì 25 gennaio

h 17.15 La Chinoise (La cinese)

Godard, Francia, 1967, 96’, v.o.sott.it. Con Jean-Pierre Lèaud, Anne Wiazemsky. Parigi, 1967. Mentre in Cina è in corso la rivoluzione culturale, nella capitale francese cinque giovani si dedicano a studiare il pensiero di Mao Tse-tung. La loro base sarà un appartamento i cui padroni sono in vacanza.

 

Sabato 26 gennaio

h 17.00 Masculin féminin (Il maschio e la femmina)

Jean-Luc Godard, Francia/Svezia, 1966, b/n, 104’, v.o.sott.it. Con Jean-Pierre Léaud, Chantal Goya

Due giovani amici utilizzano il loro tempo libero per scoprire il mondo delle donne e approfondire le loro idee politiche. Le vicende dei due si intrecciano con vari amori.

 

h 20.30 Le Livre d’image - In esclusiva

Jean-Luc Godard, Francia, 2018, 90’, v.o.sott.it. Replica.

 

Martedì 29 gennaio

h 15.00 Made in U.S.A (Una storia americana)

Jean-Luc Godard, Francia, 1966, 90’, v.o.sott.it. Con Anna Karina, Làzlò Szabò.

Paula Nelson arriva in città alla ricerca del suo fidanzato misteriosamente scomparso. Diverse persone, più o meno losche, la terranno d'occhio, ma la donna sarà disposta persino a uccidere pur di farsi giustizia.

 

h 17.00 Une femme mariée (Una donna sposata)

Jean-Luc Godard, Francia, 1964, b/n, 96’, v.o.sott.it. Con Macha Méril, Philippe Leroy.

Charlotte, una giornalista che si divide fra marito e amante, resta incinta e non sa chi sia il padre. Ella continua a giostrarsi fra i due, incapace di scegliere.

 

Mercoledì 30 gennaio

h 20.30 Le Livre d’image - In esclusiva

Jean-Luc Godard, Francia, 2018, 90’, v.o.sott.it. Replica.

 

Giovedì 31 gennaio

h 17.00 Il bandito delle 11

Jean-Luc Godard, Francia/Italia, 1965, 110’. Con Jean-Paul Belmondo, Anna Karina.

Una coppia, dopo essersi lasciata, si ritrova e fugge insieme. Lui è stufo della vita borghese con la moglie a carico; lei stanca di passare le sue giornate con una banda di criminali. La fiamma si riaccende, ma non tutto andrà come previsto.

 

Venerdì 1 febbraio

h 15.00 Le petit soldat

Jean-Luc Godard, Francia, 1960, b/n, 88’, v.o.sott.it. Con Michel Subor, Anna Karina.

Durante la Guerra d'Algeria, Bruno, appartenente a un'organizzazione terroristica di estrema destra, giunge a Ginevra dalla Francia con il compito di uccidere un giornalista rivale. Finirà per innamorarsi di un'agente nemica.

 

h 17.00 Vivre sa vie (Questa è la mia vita)

Jean-Luc Godard, Francia, 1962, b/n, 85’, v.o.sott.it. Con Anna Karina, Peter Kassurtz.

Nanà, commessa in un negozio di dischi, inizia a prostituirsi per necessità. Il suo protettore Raoul, è disinteressato a lei e cercherà di venderla a un collega: durante lo scambio, i due uomini litigano e sarà Nanà ad avere la peggio.

 

Sabato 2 febbraio

h 15.00 Bande à part

Jean-Luc Godard, Francia, 1964, b/n, 97’, v.o.sott. it. Con Anna Karina, Sami Frey.

Due giovani studenti, Frantz e Arthur, vengono a sapere da Odile, loro compagna di classe, di una

grossa somma di denaro depositata a casa della zia della giovane. Per convincere Odile a lasciarli

entrare in casa della zia e compiere la rapina i due la corteggiano a turno.

 

h 17.00 Agente Lemmy Caution: Missione Alphaville

Jean-Luc Godard, Francia, 1965, b/n, 98’, v.o.sott. it. Con Eddie Constantine, Anna Karina.

L'agente Lemmy Caution deve compiere un'indagine ad Alphaville, città del futuro dominata dai computer in cui i sentimenti sono eliminati e si parla una sorta di Neolingua.

Read 163 times Last modified on Thursday, 03 January 2019 10:05

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Rassegne