Rassegne

Tuesday, 09 July 2019 11:21

Rassegna "Pavia nel cinema - Visioni dal mondo" al Movie Planet di San Martino: tutti i film a luglio e agosto

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Riparte oggi, martedì 9 luglio, la rassegna estiva "Pavia nel cinema - Visioni dal mondo" presso il Movie Planet di San Martino: ecco tutti i film in programmazione per i mesi di luglio e agosto.

9 luglio

La casa di Jack  (recensione)

Titolo originale: The House That Jack Built 

Nazione: Danimarca

Anno: 2016

Genere: Thriller

Durata: 155'

Regia: Lars von Trier

Cast: Matt Dillon, Bruno Ganz, Uma Thurman, Siobhan Fallon Hogan, Sofie Gråbøl, Riley Keough, Jeremy Davies, Jack McKenzie

America, anni '70. Seguiamo l'astuto Jack attraverso 5 incidenti, e cioè gli omicidi che definiscono il suo sviluppo come serial killer. Viviamo la storia dal punto di vista di Jack che vede ogni omicidio come un'opera d'arte in sé, anche se la sua disfunzione gli dà problemi nel mondo esterno. Nonostante l'inevitabile intervento della polizia (cosa che provoca pressioni su Jack) si stia avvicinando, contrariamente a ogni logica, questo lo spinge a rischiare sempre di più. Lungo il cammino scopriamo le sue condizioni personali, i suoi problemi e i suoi pensieri attraverso conversazioni ricorrenti con lo sconosciuto Virgilio, una miscela grottesca di sofismi mescolata con un'auto-pietà quasi infantile e con spiegazioni approfondite di azioni difficili e pericolose.

 

16 luglio

LE NOSTRE BATTAGLIE

 Genere: Drammatico

Anno: 2018

Regia: Guillaume Senez

Attori: Romain Duris, Lucie Debay, Lætitia Dosch, Laure Calamy, Sarah Le Picard, Basile Grunberger, Kris Cuppens, Lena Girard Voss, Cedric Vieira

Le nostre battaglie, il film diretto da Guillaume Senez, racconta la storia di Olivier Vallet (Romain Duris) un uomo che dedica tutto se stesso alla lotta contro le ingiustizie al fianco dei propri compagni di lavoro.

Quando, da un giorno all’altro, sua moglie Laura (Lucie Debay) abbandona la loro casa, Oliver dovrà imparare a trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dei figli, le sfide della vita quotidiana e il suo lavoro.

23 luglio

IL VIAGGIO DI YAO di Philippe Godeau

Dopo gli enormi successi di “Quasi amici” e “Famiglia all’improvviso”, l’attore Omar Sy torna al cinema con una commedia tenera e divertente. Al centro della vicenda Yao (Lionel Basse), che vive nel nord del Senegal, ha tredici anni e vuole incontrare a tutti i costi il suo idolo: Seydou Tall (Omar Sy), un celebre attore francese invitato a Dakar per presentare il suo nuovo libro. Per realizzare il suo sogno Yao organizza la sua fuga a 387 km da casa. Toccato dal gesto del ragazzo, Seydou decide di riaccompagnarlo a casa attraversando il paese… Tra mille avventure per la strana coppia sarà un rocambolesco ritorno alle radici.

Nel cast: Lionel Basse, Germaine Acogny, Fatoumata Diawara, Gwendolyn Gourvenec.

30 luglio

RICORDI? 

Genere: Drammatico

Anno: 2019

Regia: Valerio Mieli

Attori: Luca Marinelli, Linda Caridi, Giovanni Anzaldo, Camilla Diana, Benedetta Cimatti, Jacopo Mandò, David Brandon

Il film diretto da Valerio Mieli, è una lunga grande storia d'amore, raccontata però sempre solo attraverso i ricordi, più o meno falsati dagli stati d’animo, dal tempo, dalle differenze di punto vista, dei giovani protagonisti.

Il viaggio di due persone negli anni: insieme e divise, felici, infelici, innamorate tra loro, innamorate di altri, visto in un unico flusso di colori ed emozioni. I due si conoscono raccontandosi fantasiosi episodi d’infanzia. Anche la festa in cui si incontrano però è ricordata, e in due versioni: il mondo di lui, malinconico, quello di lei allegro e ancora incantato.

Passano gli anni. Lo sguardo di lui si trasforma, si alleggerisce. Quello di lei matura, si fa più complesso e più scuro. Il rapporto che sembrava consolidarsi rischia ora di perdere magia. Inizia una crisi. Nel corso del film i due ragazzi crescono e cambiano: lui scopre che è possibile un amore che dura nel tempo, lei impara la nostalgia.

Con la distanza le immagini di questa relazione, come quelle dell’infanzia, di un lutto, di un’amicizia tradita, di una grande gioia, si modificano. Si saturano di emozione, o invece sbiadiscono, si cancellano, finché, riesumate da un profumo, da una parola, riemergono più forti, in un presente che scivola via per farsi subito memoria.

6 agosto

L’EDUCAZIONE DI REY

Genere: Drammatico

Anno: 2017

Regia: Santiago Esteves

Attori: German De Silva, Matías Encinas, Walter Jacob, Esteban Lamothe

L'educazione di Rey, il film diretto da Santiago Esteves, segue la storia di Reynaldo, detto “el Rey” (letteralmente, “il Re” (Matías Encinas), un giovane che vive ai margini della società e che, tra enormi difficoltà, fatica a trovare la sua strada nella realtà periferica argentina.

Dopo essere stato allontanato dalla casa materna, Rey si mette alla ricerca del fratello maggiore Josué per chiedergli di aiutarlo a trovare una sistemazione. Josué, però, vive con un amico che lavora per un grosso criminale della malavita di Mendoza, con la tacita collaborazione della polizia corrotta. Se Rey vuole andare a vivere con loro, deve aiutarli a realizzare un furto rischioso.

A nulla servono le proteste di Josué, che non vuole coinvolgere il fratello piccolo in questo giro criminale. Rey accetta lo stesso ma la sera del colpo qualcosa va storto. Josué e il suo il suo giovane complice vengono catturati da una volante della polizia. Rey, invece, riesce a scappare con la refurtiva. Durante la sua fuga tra i tetti delle case che popolano il quartiere periferico in cui è ambientata la storia, Rey cade nel giardino di Carlos Vargas (Germán de Silva), una vecchia guardia giurata, e gli distrugge la serra. Quest’ultimo, prima lo ammanetta, ma poi decide di proporgli un accordo al mattino seguente. Il giovane Rey dovrà riparare con le sue mani la serra che ha distrutto e in cambio Carlos non lo denuncerà. Tra i due nasce un rapporto quasi filiale, fatto di tenerezze e insegnamenti. Intanto, al di fuori delle mura domestiche di Carlos, la criminalità organizzata vuole vendicarsi e inizia a cercare il giovane Rey, colpevole secondo loro di averli traditi.

13 agosto

ORO VERDE C’ERA UNA VOLTA IN COLUMBIA

Da semplici pastori a esperti uomini d’affari, le origini del narcotraffico in Colombia attraverso la storia epica di una famiglia indigena wayuu. La capofamiglia Ursula, l’audace Raphayet e la bella Zaida scopriranno la ricchezza, ma anche i suoi risvolti tragici. Avidità e sete di potere metteranno a repentaglio le loro vite, la loro cultura, i loro riti ancestrali.

Il regista e la produttrice del candidato all’Oscar El abrazo de la serpiente, Ciro Guerra e Cristina Gallego, ci guidano in un viaggio avvincente alle origini di Narcos e Escobar con immagini spettacolari e personaggi indimenticabili.

20 agosto 

Il professore cambia scuola (recensione)

Titolo originale: Les grands esprits 

Nazione: Francia

Anno: 2017

Genere: Commedia

Durata: 106'

Regia: Olivier Ayache-Vidal

Cast: Denis Podalydès, Abdoulaye Diallo, Pauline Huruguen, Marie-Julie Baup, Léa Drucker, Zineb Triki, Alexis Moncorgé, Tabono Tandia

Produzione: Sombrero Films, Atelier de Production, France 3 Cinéma

Distribuzione: P.F.A. Films

François Foucault, 40 anni, è professore associato di lettere presso il prestigioso Liceo Henri IV di Parigi. Una serie di eventi lo conduce ad accettare l’assegnazione di una cattedra, per la durata di un anno, in un istituto della banlieue parigina. Teme il peggio. E giustamente.

 

27 agosto

PARLAMI DI TE 

Dopo Il medico di campagna, Parlami di te è il nuovo vincitore del Premio del Pubblico all'ultima edizione del France Odeon. Protagonista del film, nel ruolo di Alain, è Fabrice Luchini, attore pilastro del cinema francese che abbiamo amato in Molière in bicicletta, Potiche - La bella statuina, Gemma Bovery. Dirigente di un’azienda importante, completamente assorbito dal lavoro, trascura la famiglia, gli affetti e se stesso. Colpito da un ictus che gli crea difficoltà di linguaggio e vuoti di memoria, durante la riabilitazione Alain prova a concedersi il tempo per vivere, ricostruire se stesso e i legami con le persone a cui vuole bene, in particolare sua figlia. Ispirato a una storia vera di rinascita, il film vede nel cast anche: Leïla Bekhti, Rebecca Marder della Comédie française e Igor Gotesman.

Alain è un rispettato uomo d'affari e un brillante oratore, sempre in corsa contro il tempo. Nella vita, non concede alcuno spazio alle distrazioni e alla famiglia. Un giorno, viene colpito da un ictus che interrompe la sua corsa e gli lascia come conseguenza una grave difficoltà nell'espressione verbale e una perdita della memoria. La sua rieducazione è affidata a Jeanne, giovane logopedista. Con grande impegno e pazienza, Jeanne e Alain impareranno a conoscersi e alla fine ciascuno, a modo suo, tenterà di ricostruire se stesso e di concedersi il tempo di vivere.

 

Read 276 times Last modified on Tuesday, 09 July 2019 11:51

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Rassegne