Il meglio del mese

Sunday, 02 February 2014 15:17

Tanti Auguri John Travolta: rassegna su Studio Universal per i 60 anni della star di Hollywood

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Attore, cantante, ballerino, idolo assoluto per il pubblico femminile: in un nome solo John Travolta. Studio Universal celebra i fantastici 60 anni della star di Hollywood (18 Febbraio) con una rassegna di film con alcuni tra i suoi personaggi entrati nel mito.

Si comincia con La febbre del sabato sera, il film musicale del 1977 diretto da John Badham, dove Travolta è il fascinoso italo-americano Tony Manero, con Karen Lynn Gorney. Consegnate alla storia del cinema le sequenze dei balli e le musiche originali dei Bee Gees. Travolta interpreta l’operaio Pinnock in Il rovescio della medaglia, del 1995 di Desmond Nakano con Harry Belafonte, odissea di due uomini che non riescono a spiegarsi in una società rovesciata, dove i ghetti sono pieni di poveri bianchi ed i neri la classe dominante.

In I colori della vittoria, film diretto da Mike Nichols nel 1998, con Emma Thompson, Kathy Bates, Billy Bob Thorton, John Travolta è Jack Stanton, governatore progressista di uno stato del sud, che punta alla Casa Bianca. Infine She’s so lovely – Così carina è un film del 1997 diretto da Nick Cassavetes, dove Travolta recita con Sean Penn, Robin Wright e James Gandolfini.
L'appuntamento è per ogni Martedì del mese alle 21:15 su Studio Universal. Qui sotto i titoli in ordine di trasmissione con le relative trame:

•    4/2 La febbre del sabato sera

Tony Manero, ragazzo 19enne, lavora modestamente nel negozio di vernici del signor Fusco e attende con ansia il sabato sera quando, circondato da amici insignificanti (Bobby, Joey, Double, Gus), puo' recarsi alla moderna balera "2001 Odissey" che è una sorta di cuore del quartiere Bay Ridge (Brooklyn), separato dalla appariscente Manhattan dal ponte Verrazzano sul quale, sbronzi e drogati, i giovanottelli si producono in sconsiderate evoluzioni che costeranno la vita al piu' giovane di loro. Tony, attraente nel fisico e orgoglioso della propria somiglianza con Al Pacino, è indubbiamente un buon ballerino e miete allori nel fatiscente locale del "sabato sera". Gli ronzano attorno le ragazze e, tra queste, la goffa ma sensibile Annette sarebbe disposta a far pazzie per lui che, però, mette gli occhi sulla più dotata Stephanie Mangano. In casa Manero la situazione è pesante: papà Frank è scontroso e disoccupato; mamma Flo è bigotta sino alla stupidità; la piccola Linda osserva indifferente; il figlio maggiore Frank Jr., divenuto sacerdote per le imprudenti pressioni della madre, è in procinto di lasciare la Chiesa. Tony, non sprovvisto di istintive doti umane di fondo, commette diversi sbagli ma alla fine sembra maturare e stabilisce un sano rapporto con Stephahie.

•    11/2 Il rovescio della medaglia

Il quarantenne Louis Pinnock, bianco, sposato con due figli, è operaio in una fabbrica di dolci e fa di tutto per ingraziarsi il caporeparto, il nero Lionel, per diventare caposquadra. Consegnando per lui un pacco alla villa del proprietario della fabbrica, il nero sessantenne Thaddeus Thomas, scorge Megan, la moglie di questi, discinta. Thaddeus chiede a Lionel di mandare un altro fattorino: ciò basta a costui per licenziare in tronco Louis, che invano chiede udienza a Thaddeus per chiarire l'equivoco. Dopo inutili file negli uffici di collocamento, fermato per errore e malmenato da poliziotti neri, sfrattato dal padrone di casa, Pinnock porta la famiglia dalla suocera e rapisce Thaddeus, cui chiede una modesta somma di risarcimento. Ma la banca è chiusa ed il cassiere irremovibile. Inizia così l'odissea dei due uomini che non riescono a spiegarsi in una società rovesciata dove i ghetti sono pieni di poveri bianchi ed i neri la classe dominante.

•    18/2 I colori della vittoria

Una sera del 1934 Vittorio Pozzo, commissario tecnico della nazionale di calcio italiana, incontra Attilio Ferraris IV, detto Tilio, un ex campione che ha abbandonato il calcio per le troppe rinunce alla vita. Ma inaspettatamente Pozzo lo convoca nella Nazionale che parteciperà lo stesso anno ai Mondiali, insieme ad altri giocatori, alcuni dei quali fuori dal gioco come Tilio. La scelta di Pozzo è criticata dalle autorità sportive fasciste, il rischio è alto, ma nonostante Pozzo sappia che Mussolini non gli perdonerebbe mai un insuccesso, il commissario va avanti e così i giocatori, che affrontano determinati ogni partita fino alla finale, che li incoronerà meritatamente campioni del mondo.

•    25/2 She's So Lovely - Così carina

Eddie e Maureen si amano alla follia. Sono alcolizzati, instabili e stanno per avere un bambino. Ma Eddie ogni tanto scompare ed ora, dopo tre giorni, Maureen non sa dove cercarlo. Mentre è sola, Maureen passa la notte a bere col suo vicino Kiefer, che poi prova a metterle mani addosso, ma lei si ribella e rimane ferita. Poi, quando Eddie riappare, lei gli fa credere di essere caduta. Ma il giorno dopo Eddie ha una nuova crisi, in un bar comincia a parlare senza senso e, quando arrivano gli infermieri del reparto malattie mentali, spara e ne uccide uno.

Cinetvlandia è anche su Facebook e Twitter.

Read 2151 times Last modified on Sunday, 02 February 2014 15:31

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti nel MeglioDi