Print this page
Thursday, 13 October 2016 09:28

Qualcosa di nuovo, recensione: Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti coppia perfetta in una commedia leggera e brillante

Written by 
Rate this item
(1 Vote)

Arriva questa settimana al cinema Qualcosa di nuovo, film diretto da Cristina Comencini con Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Tratta, o meglio ispirata come ci ha detto la regista nell'intervista, dalla piece teatrale La scala diretta sempre dalla cinemasta, arriva nelle sale una commedia leggera e divertente basata sul rapporto uomo/donna e sui malintesi. Protagoniste della vicenda due amiche che si conoscono da una vita, sono i due lati della stessa medaglia dell'essere femminile: una molto misurata e composta (Cortellesi), l'altra molto libertina e non particolarmente interessata a programma la propria vita e il futuro, l'importante è di vertirsi ed essere sempre in compagnia di un uomo. Il fortuito incontro con Luca (un bravisismo esordiente, Eduardo Valdarnini) cambierà e rivoluzionerà le vite delle due donne, facendole scoprire lati inaspettati del proprio essere. E come se non bastasse, per una volta, è l'uomo a tenere le redini di una relazione e a saperle gestire entrambe, con un'iaspettata maturità per un personaggio che ha vent'anni. 

Qualcosa di nuovo, nella sua leggerezza di comemdia d'intrattenimento, offre diverse spunti interessanti per coinvolgere lo spettatore: in primis la storia a tre è ben orchestata con una sceneggiatura solida che gioca sui malintesi, le mezze verità, le bugie e la voglia dei personaggi di mantenere forte una propria identità. Da un punto di vista attoriale, il cast è perfetto: Cortellesi e Ramazzotti sembrano una coppia navigata da tanto tempo, c'è un'intesa che colpisce molto e nessuna delle due prende il sopravvento sull'altra. Ognuna ha il proprio spazio, la battuta divertente e il momento sciocco o pazzo, l'intesa si vede e piace e sarebbe da riproporre in futuro. Oltre a questo si aggiunge l'esordio su grande schermo di Valdarnini che non risulta mai stereotipato o fuori dal ruolo, anzi manifesta un grande carisma e personalità nel gestire la doppia relazione, e lui stesso manovra le fila del rapporto, dimostrando una buona base attoriale che fa ben sperare per il suo futuro e il futuro del nostro cinema.

Ciò che ne viene fuori è una pellicola leggera e brillante che basa l'interazione tra i protagonisti con grande ritmo, dialoghi serrati, dubbi, paure e menzogne, elementi canonici del nostro cinema di genere. Niente di nuovo verrebbe da dire, ma non è così perchè la coppia Cortellesi/Ramazzotti è una bellissima scoperta, una scommessa vinta della regista, e poi non capita tutti i giorni che un uomo riesca a gestire due donne contemporaneamente ed esserne non "schiavo" ma orchestratore. Una commedia fatta di personaggi e storie ben riuscita.

Read 861 times Last modified on Thursday, 13 October 2016 10:39
Joomla SEF URLs by Artio