Festival

Friday, 14 September 2018 10:08

Trieste Science Fiction Festival 2018: ospite speciale lo scrittore Richard K Morgan

Written by 
Rate this item
(0 votes)

L’acclamato autore britannico Richard K. Morgan sarà ospite del Trieste Science Fiction Festival 2018, la principale manifestazione italiana dedicata alla fantascienza in programma dal 30 ottobre al 4 novembre 2018.

Lo scrittore sarà presente in veste di Presidente della giuria del Premio Asteroide, riconoscimento internazionale che ogni anno il Festival dedica al miglior film di science-fiction e fantasy in concorso. Il Premio Asteroide è riservato alle opere di registi emergenti. Originario del Regno Unito, Richard K. Morgan è l’acclamato autore di The Dark Defiles, The Cold Commands (Esclusi), The Steel Remains (Sopravvissuti), Black Man (pubblicato negli USA con il titolo Thirteen), Woken Furies (Il ritorno delle furie), Market Forces (Business), Broken Angels (Angeli spezzati), e di Altered Carbon, pubblicato in Italia dalla Casa Editrice TEA, selezionato dal New York Times fra i “Notable Books” e vincitore del Philip K. Dick Award nel 2003. Ha inoltre realizzato le due brevi serie di fumetti dei primi anni 2000 che hanno come protagonista la Black Widow della Marvel, e come principale autore i videogames Crysis 2 e Syndicate, e ha collaborato ad adattamenti dei suoi lavori in diversi media.

I diritti cinematografici di Altered Carbon (originariamente pubblicato in Italia con il titolo “Bay City”) sono stati ceduti a Joel Silver (produttore di film cult come I guerrieri della notte, Matrix e V per vendetta) e alla Warner Bros nell’anno di pubblicazione e la fase di sviluppo cinematografico del libro è andata avanti fino al 2015. Il romanzo è poi divenuto una serie Netflix di dieci episodi prodotta da Skydance Media e Laeta Kalogridis; la serie ha debuttato sulla piattaforma a febbraio 2018, mentre la seconda stagione è attualmente in produzione.

Ispirato dalla letteratura hard boiled, dalle opere di William Gibson, dall'influenza di Blade Runner e ricco di citazioni da film francesi e giapponesi, il romanzo Altered Carbon rappresenta la personale versione del futuro di Morgan: un futuro dalle tinte noir, tecnologicamente avanzato e moralmente corrotto, dove la “vera morte” sembra essere stata sconfitta grazie alla possibilità di digitalizzare la propria coscienza e trasferirla in un altro corpo, come avviene per il protagonista Takeshi Kovacs (nella serie Netflix interpretato dall'attore Joel Kinnaman). La Warner Bros ha inoltre opzionato i diritti di Market Forces ancor prima della pubblicazione e il libro ha vinto il John W. Campbell Award nel 2005. Black Man si è invece guadagnato l’Arthur C. Clarke Award nel 2007, The Steel Remains il Gaylactic Spectrum award nel 2010, e il suo sequel, The Cold Commands, è stato citato sia da Kirkus Reviews e da NPR fra i libri dell’anno di Fantascienza e Fantasy. Il suo ultimo romanzo, Thin Air, un ritorno alla fantascienza hardboiled, verrà pubblicato ad ottobre.

Giunto quest’anno alla sua 18°edizione, Trieste Science Fiction Festival è il più importante evento italiano dedicato alla fantascienza. Cinema, televisione, new media, letteratura, fumetti, musica, arti visive e performative compongono l'esplorazione delle meraviglie del possibile. Fondato a Trieste nell'anno 2000 ha raccolto l'eredità dello storico Festival Internazionale del Film di Fantascienza di Trieste svoltosi dal 1963 al 1982, la prima manifestazione dedicata al cinema di genere in Italia e tra le prime in Europa. La selezione ufficiale del Trieste Science+Fiction Festival presenta tre concorsi internazionali: il Premio Asteroide, competizione internazionale per il miglior film di fantascienza di registi emergenti a livello mondiale, e i due Premi Méliès d’argento della European Fantastic Film Festivals Federation per il miglior lungometraggio e cortometraggio di genere fantastico europeo. La sezione Spazio Italia ospita il meglio della produzione nazionale. Immancabili, infine, gli Incontri di Futurologia dedicati alla scienza e alla letteratura, in collaborazione con le principali istituzioni scientifiche, e la consegna del premio alla carriera Urania d'argento (organizzato con l'omonima testata letteraria) ad un maestro del fantastico.

La sede principale del Trieste Science Fiction Festival 2018 è il Politeama Rossetti grazie alla collaborazione del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia. Il palazzo della Casa del Cinema, sede delle maggiori associazioni di cultura cinematografica triestine, sarà il quartier generale della manifestazione e con la collaborazione del Teatro Miela ospiterà le sezioni collaterali del festival, mentre altre iniziative e programmi speciali si svolgeranno nella sala d'essai del Cinema Ariston.

 

Read 515 times Last modified on Friday, 14 September 2018 10:17

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Festival

  • Trieste Science Fiction Festival 2019: premio alla carriera a Phil Tippett, Oscar per gli effetti speciali di Jurassic Park
  • Brian Yuzna, regista del cult horror Society ospite speciale al Trieste Science Fiction Festival 2019
  • Torino Film Festival 2019: "Si può fare" retrospettiva cinema horror dal 1920 al 1970
  • Festival dei Popoli 2019 a Firenze dal 2 al 9 novembre: A Dog Called Money, documentario sulla cantante PJ Harvey

Trieste Science Fiction Festival 2019, in programma dal 29 ottobre al 3 novembre, assegna per la sua 19° edizione il Premio Asteroide alla carriera al regista, produttore e creatore di effetti speciali Phil Tippett, vincitore di due Premi Oscar e celebre per il suo contributo visivo a Il ritorno dello Jedi e Jurassic Park.

Read More

Alla prossima edizione del Trieste Science Fiction Festival 2019, in programma dal 29 ottobre al 3 novembre nel capoluogo giuliano, il celebre regista Brian Yuzna, autore di pellicole cult del cinema fanta-horror degli anni‘80 e ’90, sarà ospite speciale della kermesse cinematografica.

Read More

Si chiamerà "Si può fare" la retrospettiva organizzata dal Torino Film Festival 2019 per celebrare il cinema di genere horror che ripercorre la storia del filone dal 1920 al 1970.

Read More

La prima italiana del documentario “A Dog Called Money” del pluripremiato fotografo Seamus Murphy, sulla cantante cult PJ Harvey, star del rock al femminile, sarà uno degli “Eventi Speciali” della 60°edizione del Festival dei Popoli 2019, kermesse internazionale del film documentario, dal 2 al 9 novembre a Firenze.

Read More