Festival

Saturday, 05 October 2019 17:16

Festa del cinema di Roma 2019: film in concorso e preapertura della sezione Alice nella città

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si svolgerà a Roma dal 17 al 27 ottobre, nel quadro della Festa del Cinema di Roma 2019, la 16°edizione di Alice nella città, sezione autonoma e parallela diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini: tutti i film in concorso e l'evento di preapertura con Maleficent 2.

Da sempre attenta ai temi legati alle giovani generazioni, Alice nella città presenterà un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme originali. 12 le opere del Concorso Young Adult, 7 eventi speciali e 3 serie. Mentre il programma di Alice Panorama, raccoglie 12 film a cui si affiancherà la selezione del Panorama Italia con 12 lungometraggi e 5 eventi speciali fuori concorso, 30 cortometraggi (12 in concorso, 13 fuori concorso e 5 scuole in corto) selezionati in collaborazione con Premiere Film. Una selezione che come per la passata edizione metterà l’accento sul cinema italiano con proiezioni di film, documentari e cortometraggi di giovani promesse. 

EVENTO DI PREAPERTURA

Il film di preapertura di Alice nella città è l’anteprima europea di  MALEFICENT – SIGNORA DEL MALE di Joachim Rønning distribuito dalla The Walt Disney Company Italia, interpretato da Angelina Jolie e Michelle Pfeiffer che il 7 ottobre saranno a Roma non solo per accompagnare il film  in una premiere che promette magie, ma saranno anche protagoniste di un incontro con gli studenti delle scuole di cinema. Un doppio appuntamento con due attrici straordinarie.  

CONCORSO YOUNG ADULT

Saranno 12 i film a partecipare al concorso Young│Adult, votati da una giuria composta da 23 ragazzi e ragazze selezionati su tutto il territorio nazionale.

I film di quest’anno sono collegati da innumerevoli fili che si legano e completano l’un l’altro: abbracciano generi e paesi d'origine diversi che spingono lo sguardo incontro al mondo; generano una relazione fortissima tra l'immaginario e la vita, mettendo in scena tutta la tenacia dell’innocenza, nelle più dure manifestazioni della realtà. Ce lo racconta il toccante documentario di Emanuele Gerosa, ONE MORE JUMP, in cui i ragazzi del Gaza Parkour Team, sognano di partire all’avventura pieni di attese, sorretti da una forma di disperazione creativa che nasce in risposta ad una vita rattrappita, priva di speranze, che abbandona e che rende incapaci di vivere il presente e immaginare il futuro. Sono tutti film ancorati nel mondo, ricchi di una strana fusione di vita e di pratica, di soggettività e di metodo, di esistenza e di estetica. L'attivista e cineasta iraniana per i diritti delle donne Mahnaz Mohammadi, affronta con SON-MOTHER la situazione femminile nell'attuale Iran e lo fa con un racconto struggente che sfida le tradizioni conservatrici, mettendo al centro lo spirito di sopravvivenza di una madre e l’amore di un figlio. Contro-storie, tutte al femminile che hanno la forza di raccontare, con immagini non troppo rimuginate, le ribellioni necessarie per ridefinire i limiti, i ruoli e le regole indispensabili per uscire da codici e canoni protetti, come BEYOND THE HORIZON  di Delphine Lehericey in cui Letitia Castà ci regala una delle sue più convincenti interpretazioni. Una storia d’identità intensa e fragile in cui un bambino deve crescere in fretta e abbandonare quanto prima l’innocenza dell’infanzia, se vuole resistere agli stereotipi maschilisti. Storie oneste, coraggiose e soprattutto consapevoli del proprio tempo che mettono al centro temi radicali, capaci di reggere il corpo a corpo con il mondo adulto, che sempre più tende a truccare il dibattito culturale con i ragazzi. Uno spunto ideale, che Carolina Hellsgård ha esplorato fino ai limiti più profondi, nella sua nuova regia. SUNBURNED è il racconto di una stagione in cui tutti noi ci siamo sentiti veramente liberi, dove gli adulti non sono contemplati, non hanno volto. Una stagione in cui si è incautamente nudi per il mondo, costretti a prendere decisioni radicali, senza saperlo.

Tra vicende quotidiane, passioni e pomeriggi di giochi e vacanze, emergono i segreti di un’estate che nel film di Martin Turk, DON’T FORGET TO BREATHE, travolgono tutto come un torrente di emozioni contrastanti e di azioni spericolate. Siamo rimasti affascinati dal coraggio delle ragazze cinematografiche di quest'anno, forse perché sono più di quello che vorremmo essere noi: Camille, nel film dal sapore autobiografico di Sarah Suco THE DAZZLED, rivendica la sua libertà da una comunità Cattolica, che mette in dubbio i suoi desideri, la sua vita sociale e i suoi tormenti interiori; Leigh nel film di Eva Riley, PERFECT 10 si ritrova travolta in un mondo di attenzioni di cui ha sempre avuto disperatamente bisogno e che la spinge verso un bivio tra i suoi sogni da ginnasta e questo esaltante nuovo mondo adolescenziale, rigorosamente privo di adulti, che risponde a regole proprie e che nel film di Emiliano Cunha, LANE 4, porta al disvelamento di sé stessi in un ambiguo sentimento che rovescia drammaticamente il banco delle apparenze. Sono ragazze autodeterminate, hanno fisicità combattive e consapevoli: CLEO, nel film di Eva Cools usa il corpo come strumento d’indagine per raccogliere la memoria di un ricordo che le ha lasciato cicatrici profonde. LOLA, incarnata sullo schermo da Mya Bollaers, una giovane attrice trans al suo primo ruolo, offre il ritratto di una ragazza transgender di 18 anni, al quale dona la sua passione e determinazione, la sua rabbia e allo stesso tempo la sua energia folle. Laurent Micheli, al suo secondo lungometraggio, usa lo strumento del road-movie per raccontare il viaggio di un padre - interpretato dal sempre impressionante Benoît Magimel - e di sua figlia, che metterà a confronto, loro malgrado, il fallimento di una vita familiare distorta dalla sofferenza, dai traumi e dai ricordi di due personaggi radicalmente diversi.

I legami di sangue sono uno dei nodi tematici che attraversano l’opera prima di Mario Piredda, vincitore del David di Donatello 2017 per il corto “A casa mia”, che con L’AGNELLO, sua opera prima, segue la delicata storia di Anita, una ragazza di sedici anni che lotta in una Sardegna ruvida e autentica contro la malattia di suo padre, e di un intero territorio. Chiudiamo con il lirico e visivamente abbagliante film d’animazione di Lorenzo Mattotti, LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA, l’esordio nel lungometraggio del più grande illustratore italiano, che riprende l’omonima fiaba di Buzzati del 1945. Cogliendone gli aspetti d’attualità, dal rispetto per l’ambiente all’importanza del vivere civile, realizzando un raffinato gioiello dell’animazione contemporanea. Il lungometraggio è una co-produzione italo-francese che per la versione italiana è interpretata dalle voci di: Toni Servillo, Antonio Albanese, Linda Caridi e Corrado Guzzanti nel ruolo di Salnitro e con la partecipazione straordinaria di Andrea Camilleri nel ruolo del Vecchio Orso. Lorenzo Mattotti sarà presente a Roma anche per una masterclass aperta al pubblico. Infine ROCKS di Sarah Gavron. Un film sulla resilienza e lo spirito della fanciullezza.  

Read 1032 times Last modified on Saturday, 05 October 2019 17:26

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Festival

  • Cinè 2022 giornate di cinema a Riccione dal 5 al 8 luglio
  • ShorTS International Film Festival 2022 dal 1 al 9 luglio a Trieste: programma e ospiti della 23°edizione

Torna a Riccione, dal 5 all’8 luglio, l'11°edizione di Ciné 2022 - Giornate di Cinema, la manifestazione estiva di networking e di aggiornamento professionale dell’industria cinematografica italiana e internazionale: tutte le novità, gli ospiti e gli incontri.

Read More

La 23°edizione dello ShorTS International Film Festival 2022, la manifestazione cinematografica organizzata dall'Associazione Maremetraggio, presieduta da Chiara Valenti Omero, e diretta da Maurizio di Rienzo, sarà in programma a Trieste dall'1 al 9 luglio: tutti gli eventi e gli ospiti della kermesse.

Read More