Festival

Monday, 15 October 2018 20:50

Carbonia Film Festival 2018: tutti i vincitori della 9°edizione

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si conclusa ieri la 9°edizione del Carbonia Film Festival 2018, organizzato dal Centro Servizi Culturali di Carbonia per la direzione artistica di Francesco Giai Via: sei i premi assegnati, nelle sezioni lungometraggi e cortometraggi.

La giuria del Concorso Internazionale Lungometraggi, composta da Laurent Cantet, Mariam Al Ferjani e Hugo Rosak, ha assegnato il Premio per il Miglior Film, del valore di 4.000 euro, a AMATEURS di Gabriela Pichler con la seguente motivazione: “Per l’approccio esente da giudizio nel descrivere gli stratificati problemi globali su scala locale. Grazie a un ottimo cast e tramite un acuto senso dell’umorismo, Amateurs ritrae il fenomeno dell’immigrazione nei più sottili dettagli e inquadra con delicatezza un modo di fare cinema che può aiutarci a capire il complesso mondo che ci circonda”.

La giuria ha inoltre assegnato una Menzione Speciale a ARÁBIA di João Dumans e Affonso Uchoa, “per la capacità di coinvolgere il pubblico nella storia di chi è senza voce e la coraggiosa descrizione cinematografica della vita, l’amore, il lavoro e la morte”.

Il Premio del Pubblico del valore di 1.000 euro, attribuito dagli spettatori ai film del Concorso Internazionale Lungometraggi, è stato assegnato a Torna a casa Jimi! Dieci cose da non fare se perdi il tuo cane a Cipro di Marios Piperides.

Il Premio Giuria Circoli del Cinema del valore di 1.000 euro, attribuito dalla rete dei Circoli del Cinema al miglior film del Concorso Internazionale Lungometraggi, va a BLACK MOTHER di Khalik Allah, con la seguente motivazione: “L'elevata qualità di tutti i film in concorso ha reso complicata la scelta del vincitore. Quest'ultima è infine ricaduta su Black Mother che all'unanimità abbiamo stimato il più coinvolgente, sotto il profilo emotivo, un atto d'amore poetico, generoso e struggente. A Balck Mother il primo premio per aver delineato un ritratto intimo e profondo della Jamaica, per aver saputo rappresentare il gioioso vitalismo dei suoi abitanti ed insieme la loro capacità di accogliere la vita e la storia, comprendendole in un abbraccio universale”.

Sono inoltre stati assegnati tre premi ai film in gara per il Concorso Internazionale Lungometraggi. La giuria composta da selezionatori e organizzatori dei Festival della Sardegna dedicati al cortometraggio (Alice Deledda, Passaggi d’Autore – Intrecci Mediterraeni; Marta Manconi, Sardinia Film Festival; Elisa Meloni, Notorius Film Festival; Silvia Saba, USN| expo Sardinia Queer Short Film Festival; Sergio Stagno, Skepto International Film Festival) ha attribuito il Premio Concorso Internazionale Cortometraggi del valore di 1.500 euro a Cops are actors di Tova Mozard con la seguente motivazione: “Perché racconta in modo ironico e spiazzante la sovrapposizione dei ruoli tra il poliziotto-attore e l'attore-poliziotto lasciando allo spettatore una sensazione di incertezza sul confine tra realtà e finzione”.

La giuria ha inoltre assegnato una Menzione Speciale a Joy in People di Oscar Hudson “per la tristezza agrodolce con cui ci trasporta dall'ingenuità del protagonista verso la consapevolezza di una realtà fredda e inospitale, che crea barriere anche dove i confini non ci sono”.

Il Premio Giuria Cinema Giovani del valore di 500 euro, attribuito da una giuria composta dai dieci vincitori del bando “Carbonia Cinema Giovani”, è stato assegnato a Joy in people di Oscar Hudson , con la seguente motivazione: “All'unanimità la Giuria Giovani decide di premiare il film che meglio ha saputo farsi bandiera del bisogno di appartenenza a una comunità. Attraverso un linguaggio articolato, ma diretto allo stesso tempo, riesce a rappresentare la solitudine del protagonista nella folla, specchio della situazione attuale. Il regista affida la speranza ai "nuovi europei" e per questo messaggio di inclusione”.

La giuria ha inoltre assegnato una Menzione Speciale a Untravel di Ana Nedeljkovic, “per l'utilizzo dell'animazione in stop motion permette di rappresentare i confini come linee immaginarie”.

Una giuria composta da studenti e studentesse degli Istituti di istruzione superiore della città di Carbonia ha attribuito infine a Untravel di Ana Nedeljkovic il Premio Giuria Scuole del valore di 500 euro.

 

Read 783 times Last modified on Monday, 15 October 2018 20:58

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Festival

  • SalinaDocFest 2021: tutte le novità e le date della 15°edizione

SalinaDocFest 2021, il Festival internazionale del documentario narrativo fondato e diretto da Giovanna Taviani si svolgerà dal 15 al 18 settembre a Salina e, per il secondo anno consecutivo, a Roma dal 1° al 3 ottobre 2021, alla Casa del Cinema diretta da Giorgio Gosetti: tutte le novità della 15°edizione.

Read More