Digitale terrestre

Friday, 05 June 2015 09:43

Ciclo film "Non c'è Bud senza Terence" a giugno su Premium cinema Comedy Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Per tutto il mese di giugno la straordinaria coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill vi aspettano su Premium cinema Comedy con il ciclo Vintage “Non c’è Bud senza Terence”: tutti i film in programmazione.

Cinetvlandia è anche su Facebook e Twitter 

Ogni venerdì del mese a partire da oggi 5 giugno sul canale tematico di Mediaset Premium andranno in onda in prima e seconda serata, a partire dalle 21:15, due film che hanno segnato la loro lunga carriera cinematografica. Ecco cosa vi aspetta di vedere sul palinsesto di Premium Cinema comedy:

5 giugno:

I due superpiedi quasi piatti

Due amici, dopo avere tentato inutilmente di trovare lavoro, decidono di darsi al crimine. La coppia tenta quindi una rapina ad un supermercato. Ma invece di entrare nel magazzino, si fermano in una stazione di polizia. Non resta loro che fingersi agenti.

Miami Supercops

Doug Bennet e Steve Forrest, l'uno aitante e l'altro corpulento, sono due grandi amici; il primo lavora ancora per l'FBI, il secondo ha lasciato il Corpo poiché nauseato dalla lentezza della burocrazia che, secondo lui, lega le mani alla giustizia. Ma c'è un caso che richiede la bravura dei due agenti: un ex galeotto, Garret, esce di prigione per andare a Miami. Egli, insieme ad altri complici, aveva fatto una rapina di venti milioni di dollari. Nessuno seppe mai il nome dei complici e dove finì tutto il denaro. Bisogna seguire Garret per scoprirne di più; Doug e Steve lo fecero arrestare nove anni fa ed ora dovrebbero riaprire e concludere definitivamente il caso. Ma Steve non vuol saperne di rientrare nella polizia; Garret viene ucciso rendendo le cose ancora più difficili. Con un abile stratagemma Doug persuade Steve ad interessarsi al caso ed iniziare l'inchiesta vera e propria. Sulle tracce dell'ucciso i due amici, aiutati da due affascinanti ragazze, Irene ed Annabelle, da Charro, un indiano affezionato a Garret, e dal loro stesso capo Tanney che è alle soglie della pensione e vuol chiudere in bellezza la sua carriera, scoprono tutto l'intrigo. Garret prima di morire ha lasciato una prova inconfutabile della colpevolezza di Robert Delmann (ricco e stimato uomo d'affari di Miami) che altri non è che Ralph Duran uno dei suoi complici che ha cambiato faccia. Questi non ha esitato ad uccidere il chirurgo plastico che l'ha operato e lo stesso ex complice Garret; non esiterebbe nemmeno a togliersi di torno i due poliziotti che si rivelano veramente eccezionali nel superare le numerose insidie che il potente e losco individuo ha teso loro. Tutto si conclude bene per i due super agenti e per il loro capo che ottiene, grazie a loro, molti elogi.

12 giugno:

Banana joe

L'azione si svolge ad Amantido in una non precisata Repubblica sud-americana, dove Banana Joe svolge il suo commercio di banane che scambia con altri prodotti per i suoi protetti, gli indigeni del villaggio. Un giorno arriva un boss della malavita che vorrebbe impianare una industria - colonizzazzione di Amantido. Joe, che non ha licenza di commercio, si scontra con gli uffici burocratici della regione, è costretto a fare il servizio militare e finisce anche in carcere. Ma tutto si aggiusterà e il nerboruto Joe ritornerà tra i suoi e riprenderà il suo commercio dopo aver sbaragliato, è inutile dirlo, tutta la ghenga che gli si opponeva.

Chi trova un amico trova un tesoro 

Questa volta i due intramontabili amici stringono un patto d'acciaio su una barca in mezzo all'oceano. Il barbuto grassone vi si trova per affari - Charlie vende una marmellata che lui getta ai pesci perché "buona soltanto a far strage di squali" - il robusto biondone Alan invece è un passeggero clandestino, perseguitato ed inseguito da chi conosce un suo segreto ... Approdano a nuoto dopo un allegro "naufragio" provocato dal biondo per finalità misteriose, su un'isola tropicale dove si svela il mistero: lì, chissà dove però, c'è un tesoro. Il biondo lo sa perché glielo ha confidato uno zio che, colpito dalla meningite, gli ha anche donato la mappa. I nostri iniziano la caccia al tesoro. Vengono accolti da una tribù ospitale retta da un pacifico sistema monarchico di tipo matriarcale che prevede per loro onori e privilegi. L'unico guaio è la presenza di un vecchio samurai giapponese che non sapendo che la guerra è finita, ogni tanto si fa vivo schioppettando dal suo inespugnabile fortino di bambù. Niente paura: con un arrugginito carro armato il nemico sarà costretto a più miti propositi. Il vero guaio consiste nell'incursione sull'isola di un equipaggio di pirati intenzionati a far tratta di indigene per servizi domestici ai lontani civili. Ma con l'intervento dei due nostri eroi queste prodezze non le commetteranno più! Sventato il pericolo proveniente dal mare, se ne profila un altro dal cielo. Un manipolo di cattivacci all'inseguimento del biondo arriva alle dolci spiagge. Han fatto male i conti: i nostri li sistemano per le feste. Il tesoro, consistente in una montagna di dollari lasciati dalle truppe americane, è ormai nelle loro mani. Il grassone tenta di andarsene caricandone un paio di vecchi sacchi sull'idrovolante ma il serbatoio del vecchio catenaccio è quasi in secca. Non resta che tornare: con gran fracasso il mucchio si abbatte sul villaggio. I dollari, dichiarati alternativamente veri e falsi dalle competenti autorità numismatiche per motivi di Stato, vengono alla fine recuperati, poichè son validi, dai marines inviati sul posto dalle autorità americane.

19 giugno:

Nati con la camicia

Doug è appena uscito di prigione, Rosco è un ventriloquo vagabondo che gira il mondo sui pattini. Per una serie di coincidenze, si ritrovano a dover scappare dalle mani della polizia, senonché vengono scambiati per due agenti segreti della CIA il cui direttore li incarica di una pericolosa missione. Ignari di quello che li attende - ma nello stesso tempo impossibilitati a fuggire con il milione di dollari affidatogli per le "piccole spese" che la missione comporta - i due fanno buon viso a cattivo gioco e si buttano nella mischia. Ed il gioco si rivela particolarmente pesante, in quanto vi è coinvolta una misteriosa organizzazione guidata da un pazzo che vuol sovvertire l'ordine mondiale. Con l'aiuto delle mirabolanti armi a loro disposizione, ma, soprattutto, grazie alla loro astuzia, Doug e Rosco riusciranno ad avere la meglio sull'organizzazione criminale.

Pari e dispari

Il guardiamarina Johnny Firpo viene incaricato dai suoi superiori di indagare su una banda di allibratori clandestini operanti in Florida. Poiché egli ignora quasi tutto del gioco - che si tratti di poker o di corse di pelota o di roulette - dovrà essere affiancato da qualcuno che, invece, ne abbia una competenza da maestro. L'uomo c'è ed è un robusto camionista, Charlie, che però ha giurato a se stesso di non fare più scommesse. Giocando d'astuzia, rivelandogli, al momento opportuno, di essere suo fratello da parte del padre e intromettendo nella faccenda anche il loro comune genitore, Johnny ottiene la collaborazione di Charlie. Insieme, dopo avere agganciato la banda, i due fratelli piombano sullo "yacht" del "boss" che la comanda e che verrà finalmente assicurato alla giustizia.

26 giugno:

Altrimenti ci arrabbiamo

Un baffuto meccanico e un amico camionista, appassionati di autocross, vincono a pari merito una di queste corse, il cui primo premio è una fiammante vetturetta del tipo "dune buggy". Anzichè dividersela, i due se la giocano in una gara di resistenza gastronomica, interrotta sul più bello da una banda di motociclisti, che mettono a soqquadro il locale in cui avviene la sfida e distruggono la "dune buggy". Il vero obiettivo dei gangster, che dipendono da uno speculatore edilizio, è un vicino luna-park, che il loro padrone vuole far sparire per erigere, al suo posto, un grattacielo.

Non c’è due senza quattro

Due ricchissimi uomini d'affari brasiliani, dovendo firmare un favoloso contratto ed avendo paura di essere fatti fuori dalla spietata concorrenza, si rivolgono alla più strana delle agenzie, organizzatissima a livello mondiale la quale si impegna per trovare dei sosia, da ingaggiare a carissimo prezzo per il breve tempo richiesto. È così che i due cugini Sebastiano ed Antonio Coimbra incontrano Wonder e Vance, rispettivamente un sassofonista ancora sotto la sorveglianza del direttore di un carcere ed uno spericolato "cascatore", tra l'altro scoperti addirittura in continenti diversi. I rapporti fra i due sostituti non sono all'inizio dei migliori, ma gli strani tipi fanno presto comunella, mentre per una settimana i due plutocrati di Rio de Janeiro se ne vanno in Europa. Ovviamente, l'impatto con la ricca realtà che attende le loro controfigure è sconvolgente: nella lussuosa villa, il personale è sbalordito per le nuove, curiose abitudini dei proprietari. Una poetica fanciulla, Olimpia, innamorata del raffinato ma sempre impacciato Sebastiano, e allibita, quanto felice delle inattese "avances" del medesimo. Lo psicanalista di Antonio dovrà invece trasecolare per le inimmaginabili reazioni del proprio paziente. Intanto, però, una banda di "killers" tallona i due (falsi) cugini; ma, nelle varie scorribande, ivi inclusa quella in un locale di assai dubbia fama, gli inseguitori hanno sempre la peggio. Un giorno Antonio scopre che lo psicanalista approfitta delle confessioni del suo paziente (quello autentico), per rifilare ai concorrenti preziose informazioni di natura finanziaria, Wonder e Vance decidono che è il momento di passare all'attacco, per scoprire chi veramente ci sia dietro tutte le macchinazioni contro i Coimbra, mentre questi ultimi tornano a Rio, pronti ad affrontare ogni rischio, pur di porre fine alla scandalosa presenza ed alle imprese "in loco" delle loro controfigure. Alla resa dei conti, in una "fazenda" vicina alla città, i cugini e i due sosia sono attaccati da un gruppo di mercenari, incaricati dall'ignoto committente di impadronirsi dei Coimbra prima del giorno della firma del famoso contratto. Nella rissa generale, Wonder e Vance fanno strage degli avversari, mentre piomba sul luogo anche il fantomatico e misterioso organizzatore di tutta la losca faccenda. Chi era costui e perché mai tanto attaccamento? Lo si scopre alla fine del film, mentre Wonder e Vance, incassato il loro robusto e meritato premio, partono verso lidi più tranquilli.

3 luglio:

Anche gli angeli mangiano fagioli

Nella New York all'epoca della grande crisi economica, Charlie, campione di catch, e Sonny, inserviente in una palestra di lotta giapponese, si fanno assoldare - sognando la ricchezza - da Angelo, un boss della malavita, soprannominato "Sorriso". Il boss, colpito dalla loro abilità nel menar le mani, affida a essi il compito di riscuotere le tangenti, che i disgraziati negozianti di Little Italy devono versare per avere la sua protezione. Duri di pugni, ma non di cuore, i due, anziché farsi pagare dalle vittime di Sorriso, finiscono per aiutarle di tasca propria. Promossi killer e inviati a uccidere i membri di una banda rivale, non eseguono l'incarico, mancando loro l'animo di diventare assassini. Riusciti, spacciandosi per agenti speciali del governo, a evitare l'arresto da parte di un solerte, quanto ingenuo ispettore di polizia, intuiscono che Angelo, avvertito da una spia, ha scoperto la loro natura di buone paste: cercano di svignarsela, ma Charlie finisce nelle mani di Sorriso. Grazie alla sua astuzia e all'intervento di Sonny, evita però una brutta fine. Al termine di una gigantesca scazzottata, Angelo e la sua banda vanno in galera, mentre Charlie, con Sonny per secondo, riprende a esibirsi sul ring.

Poliziotto Superpiù

Dave Speed, poliziotto in una cittadina degli Stati Uniti, è in missione - unico essere umano rimasto nella zona - in una riserva indiana in cui sta per essere provocata l'esplosione di un missile. Quando questa avviene, radiazioni che avrebbero ucciso chiunque altro gli conferiscono invece super-poteri, quali la capacità di cadere dal ventesimo piano di un grattacielo senza farsi male; di spostare oggetti piccoli come un bicchiere o grandi come un camion con la sola forza del pensiero; di intuire che si sta per compiere una rapina, e così via. Tra lo scetticismo del suo immediato superiore, il sergente Willy Dunlop, e lo sgomento della propria fidanzata, Evelyn, cui non piace l'idea di sposare un superuomo, Dave decide di impiegare le sue eccezionali facoltà - che hanno il solo difetto di scomparire in presenza di tutto ciò che è rosso - per sgominare una banda di falsari, la cui tipografia si trova su un peschereccio, il Barracuda, apparentemente dedito alla surgelazione del pesce. L'operazione, però, fallisce, poiché, mentre Dave si allontana in elicottero per chiedere rinforzi, Dunlop resta vittima della gang, che lo rinchiude nella cella frigorifera del Barracuda, che poi viene affondato. Accusato di aver ucciso Dunlop; Dave è condannato a morte alla quale, sempre grazie ai suoi super-poteri; scampa per ben tre volte. Evade, quindi dalla prigione; scende negli abissi in cui giace il Barracuda; lo riporta a galla; libera Dunlop; che il congelamento ha salvato dalla morte e, finalmente, sgomina i falsari. Non potrà tuttavia, conservare a lungo i suoi poteri, poiché la furba Evelyn, diventata sua moglie, ha avuto l'accortezza di tingersi di rosso i capelli.

Read 1782 times Last modified on Friday, 05 June 2015 10:02

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di DigTV

  • I migliori film in TV dal 2 al 5 aprile sul DTT in chiaro, Sky Cinema e Mediaset Premium
  • I migliori film in TV dal 30 marzo al 1 aprile sul DTT in chiaro, Sky Cinema e Mediaset Premium
  • 2 domeniche di grande cinema con Iris, 20 e Cine34: 50 film in programmazione, dalla mattina a tarda notte

Per #iorestoacasa, tanto cinema affolla i palinsesti della TV anche per questa settimana: ecco i migliori film in programmazione, in prima e seconda serata, sul digitale terrestre in chiaro, Su Sky Cinema e Mediaset Premium, a partire da oggi, giovedì 2 aprile e fino a domenica 5.

Read More

Per aderire alla campagna #iorestoacasa, anche i palinsesti televisivi hanno aumentato in queste settimane i titoli in programmazione: ecco il meglio in TV, in prima e seconda serata, sul digitale terrestre in chiaro, sui canali di Sky e Mediaset Premium, a partire da oggi 30 marzo e fino a mercoledì 1 aprile.

Read More

In questi gironi di quarantena, causati dal coronavirus, i canali di Mediaset sul digitale terrestre in chiaro propongono tantissimo cinema ad ogni orari della giornata: ecco cosa c'è da vedere per oggi, domenica 29 marzo e per la prima domenica d'aprile, sui canali Iris, 20 e Cine34.

Read More