Digitale terrestre

Sunday, 30 August 2015 17:29

Ciclo film "American Sports" a settembre su Studio Universal: film in programmazione Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

A settembre su Studio Universal propone un ciclo di film per celebrare la passione per lo sport che da sempre contraddistingue il popolo Americano attraverso alcune delle più celebri pellicole che omaggiano i principali sport statunitensi: il pugilato, il baseball, il football e il basket. Ecco la programmazione della rassegna "American Sports" sul canale tematico di Mediaset Premium.

Cinetvlandia è anche su Facebook e Twitter. 

Cinema e sport, un connubio vincente che la rassegna presentata dal Canale esplora in quattro film dal sapore prettamente americano. Si inizia con Rocky Balboa (2006) diretto e interpretato da Sylvester Stallone, sesto capitolo della popolare saga cinematografica dedicata al pugilato che narra le gesta di Rocky Balboa, personaggio ideato da Sylvester Stallone. A seguire Ogni maledetta domenica, cult movie sul football di Oliver Stone del 1999 interpretato da un cast d’eccezione: Al Pacino, Dennis Quaid e Cameron Diaz. Il migliore, classico del 1984 di Barry Levinson sul baseball interpretato da Robert Redford affiancato da attori del calibro di Robert Duvall e Glenn Close. Per finire Basta vincere (1994) di William Friedkin. Un "dietro le quinte" del basket dove Nick Nolte ha il compito di allenare la squadra dei Dolphins che si vogliono guadagnare la coppa universitaria. Come in tutti gli sport però, quando corre troppo denaro, il rischio di corruzione è molto alto... 

 L’appuntamento è a partire dal 4 settembre ogni venerdì alle 21.15.

 Ecco tutti i titoli in rassegna con le trame, il cast e i rispettivi trailer:

• 4/9    Rocky Balboa (2006) di e con Sylvester Stallone

GENERE: Drammatico

ANNO: 2006

REGIA: Sylvester Stallone

SCENEGGIATURA: Sylvester Stallone

ATTORI: Sylvester Stallone, Burt Young, Milo Ventimiglia, Geraldine Hughes, Antonio Tarver, James Francis Kelly III, Tony Burton, Henry G. Sanders, Tim Carr, Peter Defeo,

Dopo la morte della moglie Adriana, Rocky vive da solo col figlio e gestisce un piccolo ristorante. Nonostante il ritiro dal ring, qualcosa lo spinge ad infrangere per l'ennesima volta la promessa fatta alla moglie, all'età di 50 anni Rocky é pronto a rimmettersi i guantoni per un ultimo indimenticabile scontro contro il giovane campione mondiale in carica..

 

 

• 11/9    Ogni maledetta domenica (1999) di Oliver Stone

GENERE: Drammatico

ANNO: 1999

REGIA: Oliver Stone

SCENEGGIATURA: Oliver Stone, John Logan

ATTORI: Al Pacino, Cameron Diaz, Dennis Quaid, James Woods, Jamie Foxx, Matthew Modine, Jim Brown, Lawrence Taylor, LL Cool J, Andrew Bryniarski, Elizabeth Berkley

Benchè il football americano rappresenti lo sfondo denso di azione sul quale si svolge la vicenda del film, Any given Sunday è un ritratto in chiave epica e intimistica insieme di questi moderni gladiatori, dei loro allenatori, delle loro famiglie spesso sotto pressione, dei ricchi proprietari delle squadre, delle corporazioni che tentano di controllare il gioco come un affare multimiliardario, dei media sportivi affamati di notizie e dei tirapiedi desiderosi di gustare il sapore del successo. Per dare vita sul grande schermo agli abitanti di questo universo drammatico, profano e spesso comico, popolato da giocatori, allenatori, manager, agenti, medici sportivi, politici e piacenti ragazze di belle speranze, Stone ha riunito un cast d'eccezione che va da Al Pacino a Charlton Heston...

 

 

•  18/9    Il migliore (1984) di Barry Levinson con Robert Redford

GENERE: Drammatico

ANNO: 1983

REGIA: Barry Levinson

SCENEGGIATURA: Phil Dusenberry, Roger Towne

ATTORI: Robert Redford, Glenn Close, Kim Basinger, Wilford Brimley, Barbara Hershey, Robert Prosky, Richard Farnsworth

Roy Hobbs nel 1918 ha quattordici anni, il padre, un agricoltore del Midwest, lo sta tirando su come giocatore di "baseball", ma muore all'improvviso davanti alla sua fattoria e Roy si fabbrica una mazza, dalla quale non si separerà per tutta la vita e sulla quale incide la parola "Wonderboy" (ragazzo meraviglia). A venti anni, egli è su di un treno che lo porta da lris, la ragazza amata, per dirle che ha incontrato un "talent-scout", il quale lo porterà a Chicago a giocare in squadra. Sul treno si trovano anche una attraente ragazza, Harriet Bird, ed un famoso giocatore, W. Wambold, accompagnato da Max Mercy, un giornalista sportivo. Durante una sosta del treno, i due giovani scendono sul terreno per una sfida; fioccano le scommesse e così lo sconosciuto Roy batte in tre colpi l'avversario...

• 25/9  Basta vincere (1994) di William Friedkin con Nick Nolte

GENERE: Drammatico

ANNO: 1994

REGIA: William Friedkin

SCENEGGIATURA: Ron Shelton

ATTORI: Nick Nolte, Mary McDonnell, J.T. Walsh, Ed O'Neill, Alfre Woodard, Shaquille O'Neal, Matt Nover, Anthony C. Hall, Anfernee Hardaway

I Dolphins, prestigiosa squadra di basket della Western University, sono in crisi. Privi di fuoriclasse, escono dalle eliminatorie, e lo staff tecnico decide l'acquisto di tre studenti-atleti di talento; Butch McRae, nero, di Chicago; Ricky Roe, bianco, figlio di un coltivatore dell'Indiana: il colosso di colore Neon Bodeaux, di New Orleans. Butch vuole la famiglia al seguito ed una casa per la madre; Ricky esige trentamila dollari e suo padre un trattore nuovo. Dal canto suo Neon sembra avere scarse probabilità di superare il test attitudinale per l'ammissione al college, ma in realtà il gigante, che l'allenatore Pete Bell affida alle cure della ex moglie Jenny, insegnante, è tutt'altro che sprovveduto: è solo in polemica con la classe bianca dominante e la sua cultura. Diviso tra la naturale onestà e la voglia di vincere e riscattare due stagioni disastrose, Pete finge di non sapere quando Happy, presidente dell'Associazione ex alunni, provvede alle richieste dei giocatori, e regala un'automobile di lusso a Neon, che non ha chiesto niente. Pete mente a Jenny, con la quale ha un rapporto di amicizia e stima particolari sulla transazione, mentre Ed, cronista dedito a scoprire scandali, spera in uno scoop, anche per una precedente azione vergognosa di una partita truccata dei Dolphins. La prima uscita, contro i campioni dell'Indiana, si traduce in un trionfo, sia pur sofferto. Ma Bell è amareggiato: Jenny ha scoperto l'imbroglio e non gli perdona di averle mentito; inoltre Tony, un giocatore che lui ha tirato su dal nulla, gli ha confessato di aver truccato la partita incriminata. Alla conferenza stampa Bell, tra lo stupore generale e l'ira di Happy, denuncia lo scandalo e rassegna le dimissioni.

 

Read 1292 times Last modified on Sunday, 30 August 2015 17:49

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di DigTV