Recensioni

Wednesday, 25 October 2017 15:58

Vittoria e Abdul con Judi Dench, recensione: una strana amicizia tra la regina e un servo mussulmano nell'800

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema la nuova commedia di Stephen Frears, Vittoria e Abdul con Judi Dench: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Al popolo inglese, di ieri e di oggi, si sa piace parlare di regalità, regine, re e gossip di palazzo. Allo stesso modo anche al regista britannico l'argomento sta a cuore visto che già nel 2006 aveva diretto The Queen con Helen Mirren e si era confrontato con l'argomento. A distanza di anni il grande cineasta inglese dirige nuovamente Judi Dench - i due avevano già lavorato insieme nel meraviglioso Phenomena - per raccontare La strana e bizzarra amicizia realmente esistita a fine '800 tra la regina Vittoria e il servo Abdul. Siamo al tramonto dell'era vittoriana, il mondo sta cambiando e anche la regina è alquanto stufa di avere a che fare con i soliti protocolli e faccende di Palazzo. È così che un giorno ad un pranzo regale incontra il servo indiano Abdul, il quale per modi e per lo sguardo curioso, colpisce l'attenzione della regina Vittoria, tanto da volerlo al suo fianco come aiutante e consigliere. Lo strano rapporto d'amicizia è un occasione che Stephen Frears coglie al volo e lo rappresenta con tatto e semplicità, in modo molto umano e meno istituzionale, per rappresentare su grande schermo l'evento storico come confronto tra due culture molto diverse. Abdul si comporta in modo alquanto convenzionale e non si trova neanche in imbarazzo per il ruolo che gli viene assegnato, anzi ne è quasi divertito, mentre la regina Vittoria si approccia alla nuova amicizia con una graduale curiosità. Ciò che ne scaturisce dall'incontro è una sincera e atipica amicizia e con il proseguo del film, Frears mette in vista tutte le differenze e sfumature da un punto di vista culturale e sociale. La naturale conseguenza è che tale amicizia crea non poche perplessità e gelosie a Buckingham Palace e nella seconda parte del film che assume toni più serie e drammatici, anche la stessa regina Vittoria farà fatica a tenere a bada i tanti e sempre più crescenti malumore.

Presentato Fuori Concorso al Festival di Venezia 2017, il film di Frears è tratto dall'omonimo libro di Shrabani Basu che documenta il vero rapporto che ci fu tra Vittoria e il servo musulmano Abdul Karim. Ciò che ne viene fuori è una buona commedia dalle tinte drammatiche, raccontata in modo semplice ed efficace. Nei Banchetti sfarzosi della regina, dove non si bada a spese, c'è ogni tanto un pizzico di esasperazione quasi surreale come se qualcosa o qualcuno stia per combinare l'irreparabile, non al medesimo livello di commedia cult come Hollywood Party o Il senso della vita dei Monty Python, ma in modo più discreto e comunque divertente. Il film vive e a ragione d'esistere grazie all'interpretazione magnetica di Judi Dench che è il fulcro di tutto e L'occhio di Frears ne esalta la prestazione e la regalità, ancora una volta con il tocco del grande cineasta che non è mai banale e prevedibile.

 

Read 370 times Last modified on Wednesday, 25 October 2017 16:41

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Jurassic World il regno distrutto, podcast recensione del quinto capitolo della saga
  • Due piccoli italiani, recensione film di Paolo Sassanelli
  • La stanza delle meraviglie - Wonderstruck, recensione film di Todd Haynes: una pellicola meravigliosa ambientato negli anni'30 e anni'70

E' al cinema Il sequel di Jurassic World intitolato Jurassic World il regno distrutto (recensione e speciale film più attesi di giugno) con ancora protagonisti Chris Pratt e Bryce Dallas Howard: ecco qui di seguito il podcast recensione di Cinetvlandia dedicato al film diretto da Juan Antonio Bayona.

Read More

Uscirà a giugno al cinema il film Due piccoli italiani: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Abbiamo visto in anteprima al Festival di Locarno 2017, Fuori Concorso, il nuovo film di Todd Haynes, La stanza delle meraviglie - Wonderstruck: ecco la recensione di Cinetvlandia.

Read More