Recensioni

Thursday, 11 May 2017 12:12

Song to song, recensione: Malick continua il suo viaggio estetico e d'espressione

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Arriva al cinema il nuovo film di Terence Malick, Song to song: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Continua il viaggio introspettivo ed estetico nel cinema molto personale e inquietante di Malick. Dopo aver vinto nel 2011 al Festival di Cannes con The tree of life, il cineasta americano si è completamente dedicato ad un nuovo percorso artistico che lo avvicina molto alla video arte e al minimalismo figurativo. To the Wonder, Knight of cups (recensione), Voyage of time e Song to song sono state le sue ultime opere cinematografiche realizzate in poco più di cinque anni, tante sono se si pensa che in precedenza il suo ritmo era un film ogni sette anni, e a volte anche di più. Protagonista di questo nuovo film è una storia d'amore, tormentata e travagliata tra BV (Ryan Gosling) e Faye (Rooney Mara), artisti squattrinati che hanno difficoltà a sbarcare il lunario. La loro relazione verrà messa in ulteriore difficoltà quando incontreranno il produttore musicale Cook (Michael Fassbender) che si offre di metterli sotto contratto e di cambiare in meglio le loro vite. Il rapporto tra i tre va oltre la sfera professionale e i tre si instaura un legame intimo e profondo, d'amicizia e non solo: si genera così un triangolo amoroso che finisce per coinvolgere anche la cameriera Rhonda (Natalie Portman) irretita dall'affascinante Cook.

Terence Malick prosegue il suo viaggio e analisi tramite gli stessi strumenti visivi, narrativi e cinematografici che avevamo visto in Knight of Cups. A differenza, però, del suo precedete film qui si hanno legami e relazioni tra i personaggi in maniera più chiara e lineare, di modo che si possa capire a pieno le dinamiche e i pensieri degli stessi. La cifra stilistica è la medesima, fatta di pochi dialoghi, poco sonoro e tanto "gioco" con la macchina da presa che sta molto vicino agli attori in scena. L'occhio di Malick, però, è in grado di parlare e comunicare allo spettatore quello che i personaggi esprimono con i gesti e pensano. Ne viene così fuori un film impegnativo, non così immediato da comprendere, ma che ha una potenza cinematografica di assoluto valore: le immagini si susseguono, insieme a location meravigliose e abitazioni altrettanto eleganti, e tutto scorre in un senso di tristezza e sconforto che rende i personaggi fragili e deboli, da qualunque punto li si guarda. Il cast composto da ottimi attori di grido e glamour con Fassbneder, Gosling, Mara e Portman si trova a proprio agio nelle mani di Malick che chiede loro un interpretazione fuori dagli schemi e dal cinema di Hollywood che sono più soliti frequentare. La loro interpretazione, molto calibrata e minimale, riesce a raccontare la storia d'amore che il regista aveva in mente, regalando anche alcune inquadrature che solo Malick riesce a portare su grande schermo.

Song to song è così un film difficile e artisticamente fuori dagli schemi, in grado però di comunicare emozioni, ansie, paure e soprattutto una storia d'amore intensa che viaggia su un confine molto labile, proprio come il cinema di Malick, decisamente unico.

Read 505 times Last modified on Thursday, 11 May 2017 15:04

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Una vita spericolata, recensione commedia on the road con Matilda De Angelis, Lorenzo Richelmy e Eugenio Franceschini
  • La stanza delle meraviglie, podcast recensione di Cinetvlandia sul film tratto dal romanzo di Brian Selznick
  • L'incredibile viaggio del fachiro, recensione film di Ken Scott con Bérénice Bejo e Dhanush
  • Favola, podcast recensione della black comedy con Filippo Timi e Lucia Mascino

Esce questa settimana al cinema Una vita spericolata, nuova commedia on the road di Marco Ponti con Matilda De Angelis, Lorenzo Richelmy e Eugenio Franceschini: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Presentato all'ultima edizione del Festival di Locarno 2017, è appena uscito al cinema La stanza delle meraviglie - Woodstruck (speciale film più attesi di giugno al cinema, recensione) di Todd Haynes con Julianne Moore, Oakes Fegley, Millicent Simmonds, Jaden Michael, Cory Michael Smith e Tom Noonan: ecco qui di seguito un podcast recensione di Cinetvlandia sul film.

Read More

Uscirà a luglio nei cinema L'incredibile viaggio del fachiro diretto da Ken Scott e con Bérénice Bejo e Dhanush: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Arriva a giugno, solo per tre giorni di programmazione, il film Favola con Filippo Timi (video conferenza stampa di presentazione): Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More