Recensioni

Friday, 30 June 2017 15:59

Shin Godzilla, recensione: il reboot giapponese del Re dei mostri Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce la settimana prossima solo per tre giorni (elenco sale) il monster movie giapponese Shin Godzilla: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Iniziò tutto nel 1954 quando Ishiro Honda diresse il primo film dedicato a Godzilla. A distanza di oltre sessantanni arriva nelle sale italiane l'ennesimo capitolo dedicato al Re dei mostri che vanta nella sua lunga storia cinematografica oltre 30 film (più di quelli di James Bond). Il 31°capitolo diretto a quattro mani da Hideaki Anno e Shinji Higuchi è un'autentica sorpresa che diverte e che riesce a ridare fascino in modo "classico" a un mostro cult della storia del cinema. Il reboot tutto giapponese riesce a riprendere la tradizione nipponica del filone e ad essere allo stesso tempo contemporaneo e spettacolare. Nel 2014 gli Stati Uniti rilanciano il franchise con Godzilla diretto da Gareth Edwards e fu un un buon successo, ma la nuova pellicola prodotta nel Sol Levante riesci anche ad essere migliore, realizzando a tutti gli effetti un reboot sul re dei mostri seguendo un approccio decisamente tradizionale.

La storia è cosa nota ma è sempre bello risentirla raccontate e riviverla su grande schermo in un film che in due ore ci porta dentro a un tipo di lavoro cinematografico che non si vedeva da tanto tempo. Allora come oggi il Giappone fa i conti con la minaccia del nucleare e di cosa sarebbe in grado di generare in chiave fantascientifica apocalittica. La storia alterna rimembranze dal passato - gli anni'50 degli esperimenti atomici - al presente con l'arrivo di Godzilla che si nutre di radiazione e nel contempo si evolve, diventando sempre più brutale e distruttivo. Anche l'aspetto visivo è un mix di effetti speciali del passato e del presente con l'uso di enormi plastici devastati da un Godzilla in costume, integrati da buoni effetti speciali visivi in digitale, soprattutto per ciò che concerne i raggi atomici che escono dalla bocca del mostro e della sua schiena aguzza.

Strutturato in tre parti: la prima e l'ultima regna sovrana la minaccia di Godzilla, in quella di mezzo, invece, il protagonista è l'uomo e la politica giapponese che con molti affanni si organizza nei modi più disparati per studiare una difesa e porre fine alla minaccia dell'enorme mostro anfibio, giunto dagli abissi e che l'uomo stesso ne ha favorito la crescita. In questa parte centrale e fondamentale del film, i due registi si focalizzano sull'inadeguatezza del governo di far fronte a una minaccia così grande e di prendere decisioni sensate in difesa della propria popolazione, spunto narrativo critico nei confronti del proprio paese rispetto alla cronaca reale dell'attualità. Per niente patinato e "pulito", la pellicola rispecchia la tradizione del filone giapponese con un cast alquanto mediocre che fa da cornice, ma la cui vera attrattiva è vedere la forza dirompente e distruttiva del Re dei mostri. 

Shin Godzilla è caratterizzato da un buon ritmo e con l'atmosfera da b-movie vintage giapponese che è un piacere ritrovare al cinema, in tutta la sua bestiale brutalità stilistica originale,. Una sorpresa che decisamente esce dai canoni del cinema main stream, un film adatto per i fan del Re dei mostri prodotto dalla stessa casa del primo iconico film.

 

Read 804 times Last modified on Friday, 30 June 2017 17:15

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Fire Squad - Incubo di fuoco, recensione film con Josh Brolin e Jeff Bridges
  • Resta con me, recensione del survivor dramma con Shailene Woodley e Sam Claflin
  • Locarno Festival 2018: L'ospite (The Guest), video recensione della commedia di Duccio Chiarini
  • Mamma mia 2 ci risiamo, podcast recensione della commedia musicale sulle note degli ABBA

Esce questa settimana la cinema il dramma con protagonisti i pompieri americani in Fire Squad - Incubo di fuoco con Josh Brolin e Jeff Bridges: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Esce a fine agosto al cinema il dramma sentimentale Resta con me di Baltasar Kormákur con Shailene Woodley, Sam Claflin: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione. 

Read More

L'ospite, il nuovo film di Duccio Chiarini (video conferenza stampa), è stato presentato in prima mondiale nella sezione "Piazza Grande" alla 71°edizione del Festival di Locarno 2018 (tutti i vincitori): Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito la video recensione.

Read More

Uscirà a settembre al cinema la commedia musicale Mamma mia! Here We Go Again in italiano avrà il titolo Mamma Mia! Ci risiamo, sequel del primo film uscito nel 2008 con Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More