Recensioni

Thursday, 08 March 2018 08:19

Ricomincio da noi, recensione della commedia drammatica con Imelda Staunton e Timothy Spall

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema il film Ricomincio da noi: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

In principio la pellicola di Richard Loncraine, in originale Finding Your Feet, si doveva chiamare Ricomincio da me ma il cambio in "noi" è decisamente più azzeccato e veritiero. La commedia, dalle tinte drammatiche e dotata di una buona dose di sentimentalismo, è un film dedicato alla terza età e al concetto "Non è mai troppo tardi". Al centro della storia c'è Sandra (Imelda Staunton), una signora borghese che ha passato gli ultimi suoi 40 anni al fianco del marito ma quando scopre che quest'ultimo ha una relazione con la sua migliore amica, decide di lasciarlo e cambiare vita. Difficile ripartire a quell'età, vedere crollare tutto quello che si ha costruito in così tanti anni ma come suggerisce il titolo in inglese, Finding your feet ovvero ritrovare il proprio passo e quindi se stessi, è quello che Sandra cerca di fare, in primis chiedendo aiuto alla sorella Bif (Celia Imrie), una sessantenne molto alternativa che vive da sola. Bif farà conoscere a Sandra Charlie (Timothy Spall), un eccentrico restauratore di mobili che vive su una barca, tra i due nascerà la voglia di conoscersi ed innamorarsi e scoprire così che, anche dopo una certa età, si può ancora vivere felice e guardare avanti il futuro insieme, ricominciando da quel noi che suggerisce il titolo del film in italiano.

Divertente e scanzonata, la commedia di Richard Loncraine costruisce in modo lineare e semplice una storia d'amore nella terza età, aggiungendo però anche un tocco dramma alla pellicola con l'inevitabile scorrere del tempo e i problemi, acciacchi e malattie che ne derivano. Ogni personaggio è ben caratterizzato ed eccentrico al punto giusto, il cast è amalgamato bene e ha una buona sintonia sul set, il problema sta nel come la storia viene raccontata, senza un sussulto, un colpo di scena, tutto scorre in maniera prevedibile e non nuova, riproponendo così scene e momenti già visti in tanti altri film che hanno trattato il medesimo argomento. Il concetto non è mai troppo tardi viene fuori comunque bene e nel modo giusto, si alternano momenti allegri e spensierati ad altrettanti di massimo sconforto e dolore, soprattutto quando la vita ti dice che il capolinea è vicino. Il finale, ottimista, spensierato e leggero è la dimostrazione che questa commedia non ha saputo aggiungere niente di nuovo alla tematica ma è comunque un film che si lascia vedere con piacere e simpatia. Niente di nuovo sul fronte terza età ma va bene anche così.

Voto: 6,5

 

Read 243 times Last modified on Thursday, 08 March 2018 09:01

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Jurassic World il regno distrutto, podcast recensione del quinto capitolo della saga
  • Due piccoli italiani, recensione film di Paolo Sassanelli
  • La stanza delle meraviglie - Wonderstruck, recensione film di Todd Haynes: una pellicola meravigliosa ambientato negli anni'30 e anni'70

E' al cinema Il sequel di Jurassic World intitolato Jurassic World il regno distrutto (recensione e speciale film più attesi di giugno) con ancora protagonisti Chris Pratt e Bryce Dallas Howard: ecco qui di seguito il podcast recensione di Cinetvlandia dedicato al film diretto da Juan Antonio Bayona.

Read More

Uscirà a giugno al cinema il film Due piccoli italiani: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More

Abbiamo visto in anteprima al Festival di Locarno 2017, Fuori Concorso, il nuovo film di Todd Haynes, La stanza delle meraviglie - Wonderstruck: ecco la recensione di Cinetvlandia.

Read More