Recensioni

Tuesday, 17 April 2018 12:25

Ghost Stories, recensione del horror sovrannaturale con Martin Freeman Featured

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema Ghost Stories con Martin Freeman: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima al Lucca film Festival 2018 (Video conferenza stampa con Martin Freeman e incontro con il pubblico) e vi propone qui di seguito la recensione.

Tratto dall'omonima pièce teatrale del 2010 degli stessi registi del thriller horror, Andy Nyman e Jeremy Dyson, la pellicola è un film di altri tempi, di un modo di fare cinema di genere tipico degli anni'60 e '70 (Amicus film soprattutto), ovvero raccontare storie a episodi all'interno di un lungometraggio. Con una struttura a matriosca divisa in tre parti, o meglio capitoli, la pellicola racconta la storia del Professor Philip Goodman (Andy Nyman), docente di psicologia che nutre un dichiarato e palese scetticismo nei confronti dei fenomeni paranormali e sovrannaturale al punto da averne fatto anche un programma televisivo, nel quale mostra e smaschera i trucchi utilizzati per rendere credibili le false sedute spiritiche e fenomeni affini nel mondo odierno e in tanti show del piccolo schermo. La sua vita, però, ha un radicale cambiamento, inaspettato, quando gli viene affidato il compito d'indagare su tre sconcertanti casi di attività paranormale: Goodman affronta le tre indagini sempre con il medesimo scetticismo che lo contraddistingue ma scoprirà presto che quello che si troverà di fronte saranno veri fenomeni paranormali, ognuno collegato, e che ancora più incredibilmente lo coinvolgeranno in prima persona, fino a giungere ad un finale inaspettato e clamoroso.

Ghost stories è un film di genere molto riuscito e coinvolgente, capace di utilizzare tutte le note tecniche del filone, sonore e visive, non solo per spaventare e tanto lo spettatore, ma anche per raccontare tre micro storie che hanno sia una morale che un personaggio in comune per tutti e tre, ovvero lo scettico Philip Goodman. I due registi - Andy Nyman è anche protagonista nel ruolo di Goodman - utilizzano le tecniche cinematografiche con maestria e un saggio citazionismo di genere che non si vedevano da anni, in grado di colpire e spaventare lo spettatore quando meno se lo aspetta. In tutto ciò Martin Fremman è protagonista nel terzo capitolo, il cui personaggio è utile a tirare le fila dei discorsi narrati in precedenza e a far crollare in modo disarmante lo scetticismo dello stesso Goodman. L'interpretazione della star inglese è di grande spessore, come già da anni ci ha abituato a vedere e sentire nei suoi tanti personaggi, e si trova a suo agio nel raccontare un personaggio tanto umano e affascinante, anch'egli testimone di un fenomeno sovrannaturale.

Ghost Stories è così un film che spiazza e appassiona, incolla lo spettatore alla sedia e ripropone in chiave moderna un modello collaudato e perduto del cinema horror di un lontano passato, forse un po' dimenticato dai cineasti odierni ma qui recupera una grande linfa vitale, macabra e surreale. I dettagli in questo film sono fondamentali e i due registi, Andy Nyman e Jeremy Dyson, li usano con arguzia ed intelligenza e si arriva al finale con tutti gli elementi del puzzle cinematografico Ghost Stories. Alle indagini curate e scritte con particolare cura, si aggiunge una competenza registica che continua a "ballare" tra uno stile passato vintage, anche visivo, e quello contemporaneo dove tutto è più lucido, pulito e dotato di una sua estetica molto formale e precisa. Una bellissima e inaspettata sorpresa tra passato e presente del cinema horror.

Voto: 7,5

Read 377 times Last modified on Tuesday, 17 April 2018 13:17

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Recensioni

  • Il primo uomo - First man, podcast recensione della biopic di Chazelle con Ryan Gosling e Claire Foy
  • Halloween (2018) podcast recensione del horror con Jamie Lee Curtis
  • Il complicato mondo di Nathalie, podcast recensione della commedia francese con Karin Viard
  • Sogno di una notte di mezza età, recensione della commedia di e con Daniel Auteil

Il primo uomo - First Man, atteso nuovo film di Damien Chazelle, basato sul libro di James R. Hansen con  ha aperto la 75°edizione del Festival di Venezia 2018 e uscirà prossimamente al cinema: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Arriverà nei cinema di tutto il mondo a fine mese, il nuovo film del franchise Halloween che vede il ritorno di Jamie Lee Curtis, protagonista dei primi due film della saga negli anni'70- '80: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

E' appena uscito nei cinema il film Il complicato mondo di Nathalie, commedia di David e Stéphane Foenkinos con Karin Viard, Dara Tombroff e Anne Dorval: Cinetvlandia l'ha vista e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More

Esce questa settimana nei cinema la commedia di e con Daniel Auteil, Sogno di una notte di mezza età: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi propone qui di seguito la recensione.

Read More