Recensioni

Thursday, 20 April 2017 09:54

Famiglia all'improvviso, recensione: Omary Sy in un film a metà tra commedia e dramma

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Esce questa settimana al cinema famiglia all'improvviso con Omar Sy: ecco la recensione di cinetvlandia.

La star francese negli ultimi anni ha saputo costruirsi una carriera da star sia nei propri confini che nel cinema internazionale. Dotato di carisma, innate doti attoriali e una faccia molto simpatica è il volto che, più di altri, ha saputo superare la popolarità e fama nazionale grazie a pellicole come Quasi amici, Samba e mega blockbusters come X-Men giorni di un futuro passato e Jurassic World, oltre al recente e deludente Inferno (tratto dal romanzo di Dan Brown). Tutta la sua classe però non basta a sostenere la nuova pellicola Hugo Gélin, remake francese del film messicano Instructions Not Included di Eugenio Derbez. Samuel (Omar Sy) vive alla giornata, non ha legami o famiglia, lavora presso un villaggio turistico in riva al mare nel sud della Francia: un giorno però arriva una persona con cui l'anno precedente aveva avuto una scappatella amorosa e dalla quale, a sua insaputa, ha avuto una figlia nata da poco. La neo mamma non si sente pronta per questo ruolo e senza tanti giri di parole la lascia in affidamento al padre e se ne va via. Come un fulmine a ciel sereno, Samuel non vuole prendersi la responsabilità e cerca di restituirla alla madre precipitandosi a Londra per rintracciarla, ma non ha successo. Inizia così una nuova vita per Samuel nel ruolo di padre che per Otto anni si dedica interamente alla bambina facendola crescere nel modo migliore e dandogli tutte le attenzioni del caso. Trovato un nuovo lavoro come stuntman nel mondo del cinema main stream, Samuel e Gloria diventano inseparabili, ma tutto rischia di andare in fumo quando la madre della piccola torna nella loro vita per riprendersi la figlia.

Famiglia all'improvviso è un film a metà nel senso più letterale del termine, la pellicola di Hugo Gelin è infatti una commedia dramma ne carne ne pesce che continua a passare da un registro stilistico all'altro, rendendo il tutto molto confuso e poco coinvolgente. E' come andare sulle montagne russe, in un susseguirsi di battute e twist narrativi sempre più irrealistici e poco credibili, la pellicola non ha una sua identità soprattutto per colpa di una sceneggiatura alquanto frivola e dalla linea poco chiare. L'indecisione su quale strada percorrere è chiara, tanto che nel proseguo del film si alternano in maniera quasi continua momenti d'ilarità a riflessioni alquanto drammatiche e intense, tanto più che si sta parlando di argomenti come custodia di una figlia e responsabilità di un genitore. Al posto che seguire una via unica o affrontare temi serie ed attuali, il regista francese inserisce nello sviluppo della trama altre problematiche e colpi di scena da rendere il tutto un gran minestrone cinematografico al quanto surreale, fino al colpo di scena finale che spiazza letteralmente. I personaggi di Samuel e la piccola Gloria funzionano molto bene e l'affinità tra padre e figlia c'è e si sente, è tutto il contorno attoriale e narrativo che lascia alquanto perplessi, con personaggi semplicemente abbozzati e presentati quasi come delle macchiette, le cui dinamiche e scelte spesso non vengono neanche spiegate se non in modo superficiale.

Famiglia all'improvviso è così nel complesso un dramma commedia insipido e incompleto che preferisce mettere in scena e in sceneggiatura tanti problemi e difficoltà dell'essere genitore al giorno d'oggi senza però mai andare in profondità alle questioni. Superficiale.

Read 271 times Last modified on Thursday, 20 April 2017 11:03

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

I più letti di Recensioni

  • The Big Sick, podcast recensione di Cinetvlandia sulla brillante commedia con Kumail Nanjiani
  • La casa di famiglia, recensione della commedia con Guanciale, Gioli, De Rienzo e Fresi
  • The Place di Paolo Genovese, recensione podcast di Cinetvlandia
  • Auguri per la tua morte, podcast recensione di Cinetvlandia del thriller horror prodotto da Jason Blum

Arriva a novembre al cinema la brillante commedia The Big Sick (recensione e speciale film più attesi di novembre): ecco un podcast recensione di Cinetvlandia sul film.

Read More

Esce questa settimana al cinema La casa di famiglia, commedia opera prima di Augusto Fornari: Cinetvlandia l'ha visto in anteprima e vi porpone qui di seguito la recensione.

Read More

The Place è il nuovo film di Paolo Genovese con un ricco cast tutto italiano appena uscito al cinema: ecco il podcast recensione di Cinetvlandia.

Read More

E' uscito nei cinema italiani il nuovo film prodotto dal guru dei thriller horror low budget Jason Blum, Auguri per la tua morte: Cinetvlandia l'ha visto e vi propone qui di seguito il podcast recensione.

Read More