Rassegne

Wednesday, 21 February 2018 15:34

Rassegna"Il mio Film" a Pavia dal 26 febbraio al 7 maggio: video della conferenza stampa e programma

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si è tenuta questa mattina a Pavia, presso il Municipio, la conferenza stampa della rassegna "Il Mio Film" che si terrà tra febbraio e maggio al teatro Cesare Volta: Cinetvlandia era presente all'incontro e vi propone qui di seguito un video della presentazione, l'intervista a Paolo Lipari direttore di Dreamers e tutto il programma con titoli in visione e relativo calendario.

La Rassegna "Il mio film" è organizzata dall'Associazione Dreamers di Como in collaborazione con il Comune di Pavia e l'Università. Il ciclo di film è composto da otto proiezioni con incontri a seguire per dialogare e confrontarsi con il pubblico presente in sala. La rassegna è composta da due parti: la prima è formata da quattro appuntamenti dove l'ospite è un protagonista del mondo del cinema, il film presentato è dunque “suo” in senso proprio, nel caso in cui l'abbia diretto, interpretato o scritto. Nel secondo ciclo l'ospite è un docente universitario, il film è “suo” in quanto è il titolo che si porta nel cuore. A prendere campo, più che la dimensione artistica e stilistica, è il sentimento che lega il docente alla pellicola.

Per favorire la dimensione conviviale le serate inizieranno alle 19,30 con un aperitivo. Proseguiranno alle 20 con la proiezione del film e quindi si chiuderanno con l'incontro con l'ospite. Il primo appuntamento previsto per la rassegna "Il Mio Film" è per lunedì 26 febbraio con il film Il colore nascoste delle cose di Silvio Soldini. La rassegna proseguirà fino al 7 maggio.

Qui di seguito potete vedere la conferenza stampa di presentazione della rassegna "Il mio film", alla presenza dell'assessore alle politiche giovanili, Ilaria Cristiani, il direttore di Dreamers curatore della rassegna, Paolo Lipari e la professoressa Federica Villa, docente di storia del cinema dell'Università di Pavia. A seguire troverete anche la nostra intervista a Paolo Lipari e tutto il programma con il calendario della rassegna.

 

 

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

 

 

PROGRAMMA DELLA RASSEGNA "IL MIO FILM":

PRIMA PARTE

Lunedì 26 febbraio

Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini. Sarà presente in sala il regista.

Emma (Valeria Golino) ha perso la vista a sedici anni, ma non si è lasciata inghiottire dall'oscurità. Il colore nascosto delle cose apre uno spiraglio nel suo mondo ovattato, cangiante, ritratto con profondità e immaginazione da una mente spigliata e irriducibile. Segue i suoi passi corti e incerti lungo le strade accidentate della città, guidata dal bastone bianco che non l'abbandona mai, come la consapevolezza che ogni giorno è una battaglia con qualche inaspettata sorpresa nel mezzo. L'incontro con lo sfuggente Teo (Adriano Giannini) è una delle sorprese che la vita le riserva nel finale, come risarcimento di un divorzio recente più che di un handicap assimilato. Teo è sicuro, avvenente, egoista, concentrato soltanto sulla carriera di "creativo" per un'agenzia pubblicitaria dalla quale non stacca mai, grazie a tablet e cellulari che lo tengono in perenne e compulsiva connessione con il mondo. Lui, che salta da un letto all'altro scivolando fuori alle prime luci dell'alba, avvicina l'osteopata per gioco e per scommessa, incuriosito da quella donna originale che coglie le sfumature delle cose senza riuscire a tracciarne i contorni. Una ventata di leggerezza li sorprende, ma quel galleggiare in allegria bruscamente finisce. Ognuno torna alla propria vita, anche se niente sarà più come prima.  

5 marzo

Gli Sdraiati Sarà presente in sala l'interprete Ilaria Brusadelli

Giorgio (Claudio Bisio) è un giornalista di successo, amato dal pubblico e stimato dai colleghi. Insieme alla ex moglie Livia (Sandra Ceccarelli) si occupa per metà del tempo del figlio Tito (Gaddo Bacchini), un adolescente pigro che ama trascorrere le giornate con gli amici, il più possibile lontano dalle attenzioni del padre. I due parlano lingue diverse ma ciò nonostante Giorgio fa di tutto per comunicare con il figlio. Tito ha una banda di amici, tutti maschi, troppo lunghi, troppo grassi, troppo magri, spaccano rovesciano inzaccherano mentono fuggono puzzano. Stanno sempre appiccicati, da scuola al divano, dal divano a scuola fino a uando nella vita di Tito irrompe Alice (Ilaria Brusadelli), la nuova compagna di classe che gli fa scoprire l'amore e stravolge la routine con gli amici, e finalmente anche il rapporto con il genitore sembra migliorare. Ma l'entusiasmo non durerà a lungo perché il passato di Alice è in qualche modo legato a quello di Giorgio. Giorgio e Tito sono padre e figlio. Due mondi opposti in continuo scontro.  

12 marzo

Il senso della bellezza. Sarà presente in sala il regista Valerio Jalongo

Quattro anni dopo la sensazionale scoperta del "Bosone di Higgs", il CERN è alla vigilia di un nuovo, eccezionale esperimento. L'esperimento è insieme un viaggio nel tempo più lontano e nello spazio più piccolo che possiamo immaginare. Così, l’infinitamente piccolo e la vastità dell'universo schiudono le porte di un territorio invisibile, dove gli scienziati sono guidati da qualcosa che li accomuna agli artisti. Tra scienziati che hanno perso l'immagine della Natura, e artisti che hanno smarrito la tradizionale idea di bellezza, attraverso macchinari che assomigliano a opere d'arte e istallazioni artistiche che assomigliano ad esperimenti, emerge un ritratto di attività scientifiche e artistiche come indagine, come immaginazione, come autentico esercizio di libertà. Mentre il nuovo esperimento del CERN procede nella sua esplorazione della misteriosa energia che anima l'universo, scienziati e artisti ci guidano verso quella linea d'ombra in cui scienza e arte, in modi diversi, inseguono verità e bellezza. Tra queste donne e questi uomini alcuni credono in dio, altri credono solo negli esperimenti e nel dubbio. Ma nella loro ricerca della verità, tutti loro sono in ascolto di un elusivo sesto, o settimo, senso... il senso della bellezza.  

19 marzo

Per un figlio. Sarà presente in sala il regista Suranga D. Katugampala

Lì Sunita, una donna srilankese di mezz'età, divide le sue giornate tra il lavoro di badante e un figlio adolescente. Fra loro regna un silenzio pieno di tensioni. È una relazione segnata da molti conflitti. Essendo cresciuto in Italia, il figlio fa esperienza di un'ibridazione culturale difficile da capire per la madre, impegnata a lottare per vivere in un paese al quale non vuole appartenere.  

SECONDA PARTE

Il mio film del cuore – La parola ai docenti

16 aprile

If… di Lindsay Anderson. Film proposto dal Magnifico Rettore dell'Università di Pavia Prof. Fabio Rugge. 

In un college nei dintorni di Londra, all'inizio dell'anno accademico, gli studenti "anziani" ritrovano un mondo conosciuto - arido nozionismo, ottusa disciplina impartita da sadici "prefetti", omossesualità - i "nuovi" lo scoprono, alcuni con sgomento. Tre amici dell'ultima classe, Mick, Johnny e Wallace, manifestano in vari modi la loro insofferenza verso quel genere di "educazione" ma vengono puniti con la sferza. Un giorno, obbligati, sempre per punizione, a ripulire i sotterranei del college, vi trovano armi e munizioni. Alla festa di chiusura imbracciano le armi e cominciano a sparare all'impazzata sulle "autorità" convenute.

23 aprile

America, America di Elia Kazan 1963. Film proposto dal Prof. Maurizio Harari, docente di Etruscologia e archeologia.

Stavros, giovane greco, sogna con ostinazione la lontana America che per lui simboleggia la libertà e la prosperità in una patria oppressa dalla miseria e dalla crudeltà turca. Inviato a Costantinopoli dal padre perchè trovi lavoro presso un parente, Stavros vi giunge dopo aver ucciso un bandito che lo aveva depredato. Il commercio dei tappeti gli è pero' intollerabile. Con la speranza di guadagnare il denaro necessario ad imbarcarsi, il giovane diviene scaricatore nel porto, s'affilia ad un movimento politico rivoluzionario, è ferito durante un'incursione della polizia, rifiuta ancora una volta una comoda sistemazione, abbandonando la fidanzata brutta ma ricca, e riesce finalmente ad ottenere un biglietto per New York da una ricca signora americana. A bordo della nave il marito di costei, geloso, provoca una rissa. Stavros viene arrestato e vede sfumare il suo sogno ad un passo dall'averlo raggiunto: privato del visto d'ingresso egli non potrà scendere a New York, ormai vicina. Il suicidio di un compagno, gravemente ammalato, gli consentirà, alfine, di metter piede nella tanto agognata America.  

30 aprile 

C’eravamo tanto amati di Ettore Scola. Film proposto dal Prof. Pier Luigi Mulas, docente di Storia dell’arte moderna.

Gianni, Nicola e Antonio, dopo aver militato nelle file partigiane ed avere maturato insieme ferventi ideali, "scoppiata" la pace si disperdono: Antonio fa il portantino al San Camillo di Roma; Gianni diviene avvocato; Nicola insegna a Nocera Inferiore, si sposa e lotta da idealista per un cinema che trasformi la società. Luciana è la ragazza che Antonio scopre e che Gianni prima gli strappa e poi abbandona per entrare, tramite matrimonio, nella famiglia di un costruttore edile senza coscienza sociale. Occasionalmente, ma sempre più raramente, i tre si incontrano. Dopo molti anni, quando gli eroi sono stati abbondantemente ridimensionati dal tempo e dalla società livellatrice, hanno modo di esaminarsi in occasione di un incontro imprevisto al quale prende parte anche Luciana.  

7 maggio 

Film Blu (Krzysztof Kieslowski, 1993). Film proposto dal Prof. Fabrizio Fiaschini, docente di Storia del teatro e dello spettacolo

In un incidente stradale, Julie perde il marito Patrice, un celebre compositore, e la piccola figlia Anna. Julie inizia così una nuova vita, anonima, indipendente, lasciandosi deliberatamente alle spalle tutto ciò di cui disponeva prima, in abbondanza. Un giornalista musicale sospetta che in realtà fosse Julie l'autrice delle musiche del marito. Lei nega, forse troppo bruscamente... Olivier, il giovane assistente di Patrice ama Julie da molto tempo. Per costringerla ad uscire dall'isolamento, decide di portare a termine il Concerto per l'Europa: un'opera grandiosa lasciata incompiuta dal compositore morto. Julie intanto si sforza per non cadere nelle trappole che minano la sua libertà...  

Read 630 times Last modified on Wednesday, 21 February 2018 18:31

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Rassegne

  • Luso, rassegna itinerante del cinema portoghese contemporaneo: tutte le date del tour e il programma da scaricare
  • Le vie del cinema 2018 a Milano dal 19 al 27 settembre: programma completo con i film dei festival di Venezia, Locarno, Pesaro e Bergamo
  • Rassegna "Essai - Cinema d'autore" riparte a settembre negli UCI Cinemas

Luso è la prima rassegna itinerante che a partire dal 29 settembre porterà in oltre 25 città italiane il meglio del nuovo cinema portoghese: tutto il programma da scarica e gli appuntamenti del tour italiano.

Read More

Si è tenuta a Milano la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione de Le Vie del cinema 2018 che si terrà nel capoluogo lombardo dal 19 al 27 settembre: ecco tutte le novità e il programma ufficiale da scaricare e consultare.

Read More

Riparte, oggi 17 settembre, nel circuito UCI Cinemas il consueto appuntamento del lunedì con la rassegna "Essai - Cinema d'autore": ecco i film in visione per questo  mese.

Read More