Festival

Tuesday, 13 March 2018 15:38

Rendez-Vous 2018, il festival del nuovo cinema francese a Roma dal 4-10 aprile: prime novità dell'ottava edizione

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Al via, dal 4 al 10 aprile 2017 a Roma, Rendez-Vous il festival del nuovo cinema francese che parte dalla Capitale per poi toccare, con focus e artisti, le città di Napoli, Palermo, Bologna, Torino, Firenze, Milano: le prime informazioni sull'ottava edizione.

Iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, la manifestazione è realizzata dall’Institut français Italia, co-organizzata con UniFrance, e in collaborazione con l’Institut français Centre Saint-Louis. Il responsabile del progetto è Dragoslav Zachariev e la direzione artistica affidata a Vanessa Tonnini. Il festival esclusivo dedicato ai protagonisti del cinema d’Oltralpe, si arricchisce di nuovi eventi ed ospiti, accolti, da quest’anno, nella prestigiosa cornice del Cinema Nuovo Sacher, mentre sezioni ed eventi speciali tornano alla Casa del Cinema e all’Institut français Centre Saint-Louis. Il cinema d’autore, che trova la sua ispirazione nella tradizione, ma che si rinnova, è celebrato nell'ottava edizione del festival con un focus speciale dedicato a: Arnaud Desplechin. Il regista incontrerà il pubblico romano al Cinema Nuovo Sacher, presentando i 6 titoli della rassegna “Ici et ailleurs: il cinema come romanzo” a lui dedicata che chiuderà il festival il 9 e 10 aprile.

Tra i più significativi e amati cineasti dell’ultimo ventennio francese, Desplechin ha saputo intrecciare invenzione e autobiografia, ritratti intimi e familiari, dramma e commedia, lanciando un lungo sodalizio con un’intera generazione di nuovi attori, tra cui Emmanuelle Devos e Mathieu Amalric.

Cast d’eccezione che si ripete nel suo ultimo titolo I fantasmi di Ismael (in sala dal 19 aprile con Europictures), con cui si è aperto il festival di Cannes 2017 e che sarà presentato dal regista al pubblico romano al fianco di Alba Rohrwacher. Ai volti di Marion Cotillard, Charlotte Gainsbourg, Louis Garrel, Mathieu Amalric e Alba Rohrwacher sono affidate le inquietudini del cineasta che firma il suo film-summa, dove i personaggi si perdono in un labirinto di storie e di emozioni per ricomporre, ciascuno a suo modo, il puzzle della vita o meglio per celebrare il senso di una vitalissima elegia del presente, secondo Desplechin. Le proiezioni sono in versione originale con sottotitoli in italiano.

Read 451 times Last modified on Tuesday, 13 March 2018 16:06

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Festival

  • Bergamo Film Meeting 2019: retrospettiva su Jean-Pierre Léaud, attore simbolo della Nouvelle Vague
  • Noir in Festival 2018 a Milano e Como: tutti i vincitori della 28°edizione
  • Trieste Film Festival 2019 dal 18 al 25 gennaio per ricordare i 30 anni dal crollo del muro di Berlino

Protagonista della retrospettiva della 37°edizione di Bergamo Film Meeting 2019 sarà Jean-Pierre Léaud, attore simbolo della Nouvelle Vague francese, non solo icona e alter ego di François Truffaut, ma interprete privilegiato del cinema europeo d’autore a partire dalla fine degli anni ‘50, da Godard a Pasolini, da Assayas a Kaurismäki.

Read More

Si è concluso ier sera la 28°edizione del Noir in Festival 2018 che ha portato a Milano e Como il meglio del genere dal cinema alla televisione, fino alla letteratura e alla cronaca: tutti i vincitori e i premi assegnati.

Read More

In programma dal 18 al 25 gennaio prossimi, il Trieste Film Festival 2019 è pronto a celebrare un doppio, felice anniversario: la 30°edizione di un appuntamento che è da sempre un ponte che mette in contatto le diverse "longitudini" dell'Europa del cinema, e i 30 anni dal crollo del Muro di Berlino.

Read More