Festival

Saturday, 10 February 2018 19:04

Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina 2018 a Milano dal 18 al 25 marzo

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Si terrà a Milano, dal 18 al 25 marzo, la 28ma edizione del Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina, l’unico in Italia dedicato alle cinematografie e alle culture di Africa, Asia e America Latina.

A rappresentare la variegata e composita proposta culturale del Festival nell'immagine ufficiale, torna ancora una volta la "Zebra prismatica", quest’anno in versione “high-tech” e accompagnata dal claim WWW What a Wonderful World. Da ormai tre anni il Festival si propone infatti di raccontare agli spettatori gli aspetti più moderni dei tre continenti, in particolare dell’Africa dove l’arrivo di internet ad altà velocità ha dato una forte spinta propulsiva all’economia ma ha anche contribuito a vivacizzare la scena artistica e culturale.

Proprio in questa direzione vanno i due principali eventi extra cinematografici proposti quest’anno dal festival:

WWW! What a Wonderful World! – Impatto sociale e culturale del web in Africa

Tavola Rotonda promossa da COE e FCAAAL, in collaborazione con Fondazione EDU e Meet the Media Guru dedicata ai temi dell'innovazione.

 

Il 19 marzo 2018 allo Spazio Oberdan si parlerà di impatto sociale e culturale del web in Africa con due interessanti “case histories” di start up innovative nell'ambito dell'ITC. A seguire l’anteprima nazionale del film Liyana di Aaron e Amanda Kopp. Dallo storytelling alla più sofisticata animazione digitale, l’immaginazione di un gruppo di bambini dello Swaziland, guidati dalla celebre cantastorie Gcina Mhlope, dà vita ad una storia che rispecchia i loro ricordi più oscuri ma anche i sogni più belli. Il viaggio della loro eroina immaginaria è animato in 3D dal visual artist di origini nigeriane Shofela Coker. I film è una meditazione sul potere della narrazione dalle sue forme più classiche fino alle nuove tecniche digitali più sofisticate, un'ode allo spirito creativo. La proiezione è presentata in collaborazione con il Giffoni Film Festival.

 

AfricaAfrica, exploring the Now of African design and photography

Mostra fotografica a Palazzo Litta Cultura (15 marzo - 2 aprile 2018)

Con l’ambizione di presentare il meglio della fotografia africana contemporanea, la mostra AfricaAfrica è il seguito ideale delle precedenti esposizioni Africa 3.0 e Where Future Beats organizzate dal FCAAAL con il Lagos Photo Festival e presentate al Festival Center nel 2016 e 2017. Quest’anno la mostra AfricaAfrica sarà ospitata nel nuovo spazio per la cultura e l’arte contemporanea milanese, il Palazzo Litta Cultura, ed è organizzata e promossa da MoscaPartners e MIA Photo Fair Projects, con curatela di Maria Pia Bernardoni di Lagos Photo Festival, in collaborazione con Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina. Anche quest'anno l'attenzione sarà sui fotografi africani contemporanei con la selezione di opere che esplorano il potenziale comunicativo del mezzo fotografico attraverso un linguaggio moderno: venticinque creativi, attraverso quaranta prodotti di design dell’ultimo biennio (2015-2017) e cinquantacinque opere fotografiche, esprimono il loro inedito punto di vista restituendo l’immagine di un'Africa dinamica, innovativa e vitale. Tra gli artisti selezionati Joana Choumali, fotografa ivoriana di fama internazionale, che sarà ospite del Festival e a cui sarà dedicato un focus con opere inedite al Festival Center (Casello Ovest Porta Venezia 17-25 marzo).

 

La 28°edizione aprirà ufficialmente domenica 18 marzo, ore 20.30, all'Auditorium San Fedele e proporrà 60 film - selezionati tra oltre 500 film visionati - per 7 giorni di programmazione. Queste le principali sezioni:

- Concorso Lungometraggi Finestre sul Mondo, proporrà 10 film (fiction e documentari), in un’accurata selezione delle ultime produzioni provenienti dai tre continenti che privilegia le opere dei giovani registi.

- Concorso Cortometraggi Africani ospita i migliori brevi film (fiction e documentari) realizzati da registi provenienti da tutta l’Africa e dalla diaspora. La sezione ha l’obiettivo di promuovere i giovani registi africani ai loro primi passi nel cinema e di mostrare le nuove tendenze e le sperimentazioni del cinema africano.

- Concorso Extr’A dedicato ai film di registi italiani a confronto con altre culture con l’intento di raccontare un’Italia che si fa interprete della diversità culturale. Sono selezionati in questa sezione i film di registi italiani girati nei tre continenti o i film che hanno come soggetto le tematiche dell’immigrazione.

- Sezione Flash raccoglie i film/evento del Festival: anteprime di rilievo che presentano le opere recenti di registi affermati, film acclamati dalla critica o premiati nei maggiori festival internazionali, il meglio del cinema contemporaneo che racconta e interpreta l’attualità di Africa, Asia e America Latina.

- E tutti ridono… la sezione delle commedie più divertenti dai tre continenti.

 

I film in competizione concorrono all’assegnazione di un montepremi di circa 20.000 euro. Alcuni premi paralleli sono destinati all’acquisizione dei diritti per la distribuzione di cortometraggi.Alcuni dei lungometraggi del festival saranno presi in distribuzione dal COE per il circuito non commerciale italiano e in particolare per il settore dell’educazione.

La proposta extra-cinematografica del Festival anche nel 2018 comprende il ricco programma del Festival Center, al Casello Ovest di Porta Venezia, lo spazio di incontro tra il pubblico e gli ospiti del festival con iniziative multidisciplinari da e su Africa, Asia e America Latina.

Il 28 FCAAAL sarà anche l'occasione per la seconda edizione del Festival OFF, in collaborazione con Porta Venezia Social District, un palinsesto di attività nel quartiere di Porta Venezia, il cuore pulsante in centro città del Festival.

Il 28° Festival del Cinema Africano, d'Asia e America Latina è stato, inoltre, inserito nel palinsesto dedicato all'Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, promosso dal MiBACT e dalle istituzioni dell’Unione Europea.

Read 490 times Last modified on Saturday, 10 February 2018 19:15

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI CINETVLANDIA

I più letti di Festival

  • Bergamo Film Meeting 2019: retrospettiva su Jean-Pierre Léaud, attore simbolo della Nouvelle Vague
  • Noir in Festival 2018 a Milano e Como: tutti i vincitori della 28°edizione
  • Trieste Film Festival 2019 dal 18 al 25 gennaio per ricordare i 30 anni dal crollo del muro di Berlino

Protagonista della retrospettiva della 37°edizione di Bergamo Film Meeting 2019 sarà Jean-Pierre Léaud, attore simbolo della Nouvelle Vague francese, non solo icona e alter ego di François Truffaut, ma interprete privilegiato del cinema europeo d’autore a partire dalla fine degli anni ‘50, da Godard a Pasolini, da Assayas a Kaurismäki.

Read More

Si è concluso ier sera la 28°edizione del Noir in Festival 2018 che ha portato a Milano e Como il meglio del genere dal cinema alla televisione, fino alla letteratura e alla cronaca: tutti i vincitori e i premi assegnati.

Read More

In programma dal 18 al 25 gennaio prossimi, il Trieste Film Festival 2019 è pronto a celebrare un doppio, felice anniversario: la 30°edizione di un appuntamento che è da sempre un ponte che mette in contatto le diverse "longitudini" dell'Europa del cinema, e i 30 anni dal crollo del Muro di Berlino.

Read More